Menu

logo new2015 okabbonamenti banner 750

  • 1
  • 2
Prev Next

La Veglia dei giovani nei vicariati

6veglia

Con il Mercoledì delle Ceneri è iniziata la Quaresima. Diversi i percorsi e le iniziative previste in diocesi. Tra queste viene proposto ai giovani, in questo anno giubilare come cammino quaresimale, un percorso di riscoperta del Sacramento della riconciliazione che culminerà nella Veglia di preghiera nei Vicariati con una celebrazione penitenziale comunitaria.

Ricordiamo le date e i luoghi della Veglia di Quaresima: in città e nel Vicariato Val d’Arda la Veglia si terrà il 4 marzo in concomitanza con la notte di riconciliazione nel santuario giubilare di Santa Maria di Campagna.

Vicariato 1 Piacenza-Gossolengo: la Veglia si terrà nella Basilica Santuario di Santa Maria di Campagna venerdì 4 marzo alle ore 21;

Vicariato 2 Val d’Arda-Val Chero e Bassa Padana: la Veglia si terrà nella chiesa di Chiaravalle della Colomba venerdì 4 marzo alle ore 21;

Vicariato 3 Val Nure: la Veglia si terrà nel Santuario Beata Vergine della Quercia a Bettola venerdì 26 febbraio alle ore 21;

Vicariato 4 bassa e media Val Trebbia e Val Luretta: la Veglia si terrà nel Santuario Beata Vergine delle Grazie a Rivergaro venerdì 26 febbraio alle ore 20.45;

Vicariato 5 Val Tidone: la veglia si terrà nel Santuario Beata Vergine Madre delle Genti in Strà venerdì 26 febbraio alle ore 21;

Vicariato 6 Bobbio, Alta Val Trebbia, Aveto e oltre Penice: la Veglia si terrà nella chiesa di San Lorenzo a Bobbio venerdì 26 febbraio alle ore 21;

Vicariato 7 Media Val Taro e Val Ceno: la Veglia si terrà domenica 13 marzo alle ore 20.30 nel santuario giubilare della Madonna di San Marco a Bedonia.

Leggi articolo alla pagina 22 dell’edizione di venerdì 19 febbraio 2016

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente