Menu

logo new2015 okregalaNG18 test BLU

  • 1
  • 2
  • 3
Prev Next

Messa con il Vescovo per una delegazione dell'Ucid

ucidIMG 3516

Una folta delegazione dell’UCID – Unione Cristiana Imprenditori Dirigenti di Piacenza, guidata dal presidente Giuseppe Ghittoni e dal consulente ecclesiastico don Davide Maloberti, in concomitanza con il Natale ha partecipato a una celebrazione eucaristica presso la Cappella Vescovile, presieduta dal vescovo mons. Gianni Ambrosio.
La messa è stata concelebrata anche da don Celso Dosi, past consulente ecclesiastico della stessa UCID. ucidIMG 3508
Hanno partecipato pure alcuni delegati dei Maestri del Lavoro.

Nell’occasione il presidente Ghittoni ha consegnato a mons. Ambrosio un quadro con un’immagine della Cattedrale (nella foto a lato).

L’UCID Federazione Nazionale è un’associazione privata di fedeli, senza fini di lucro, costituita il 31 gennaio 1947. Ne fanno parte imprenditori, dirigenti, quadri d’impresa e delle amministrazioni pubbliche, liberi professionisti, docenti universitari, che si impegnano a vivere da cristiani la responsabilità dei “primi” nel lavorare “in verità”.
I principi ispiratori dell’UCID sono la centralità della persona umana; l’equilibrato utilizzo dei beni della terra; il sano e corretto esercizio dell’impresa e della professione; il favorire il progresso economico e sociale; la propagazione del Vangelo e dei valori cristiani nell’impresa, nella famiglia e nella società, secondo le indicazioni della Dottrina sociale della Chiesa.
L’UCID promuove convegni, incontri di formazione, gruppi di lavoro, borse di studio. La struttura dell’UCID è di tipo federativo e si articola in 16 gruppi regionali e 88 sezioni provinciali e diocesane. Sono oltre 3.000 i soci su tutto il territorio nazionale.

La Sezione piacentina dell’UCID è presieduta dal dott. Giuseppe Ghittoni.
L’UCID Piacenza ha sede presso il Campus piacentino dell’Università Cattolica: tel. 0523.599389.

Pubblicato il 21 gennaio 2019

Ascolta l'audio

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.