Menu
logo new2015 ok logo appStore logo googleStore

Nonni e bambini, risorsa uno per l'altro

nonni IMG 8824

In una società dove ormai per incontrarsi si utilizzano app, vedere che c’è ancora la voglia di stare insieme e scambiarsi esperienze è una buona notizia.
Come nel caso di “Futuro Nonni”, progetto di Epikurea ed Auser – in rete con una serie di associazioni e finanziato dal Ministero del Lavoro e delle politiche sociali – che metterà in relazione l’esperienza accumulata nel corso di una vita dalle persone anziane con i minori che non hanno un nonno cui riferirsi.

L’assessore ai Servizi sociali Federica Sgorbati ha appoggiato questa iniziativa con grande trasporto.
“Mi piace molto - ha dichiarato alla presentazione -: io stessa non ho conosciuto i miei nonni materni e paterni, e mi sarebbe piaciuto molto conoscerli, provare quest’esperienza. Questo progetto mette in contatto due mondi diversi, ma complementari. Può essere l’inizio di qualcosa che evolverà in futuro”.

Il progetto è appoggiato da Acli, Mcl, La Ricerca-Pa.Ce. e da Svep e Centro per le Famiglie - e sarà diviso anche in parti laboratoriali gestite dalla presidente di Epikurea Simona Tonini.
“Abbiamo messo in relazione due fragilità, quella dei nonni alla fine del loro ciclo lavorativo che non sanno reinventare il proprio ruolo nella società – ha spiegato – e quella di famiglie monoparentali o comunque dove il bambino non ha un nonno. I nonni saranno formati per tutta la durata del progetto, vogliamo che nascano nuove relazioni, in cui gli uni siano risorsa per l’altro, e viceversa”.

Le famiglie sono state in parte già individuate, come ha precisato il vicepresidente Epikurea Roberto Provenzano.
“Provengono da Luna stellata e Stella del Mattino, due comunità terapeutiche, altri bambini li stiamo invitando. Avremo modo di parlare del progetto nei prossimi giorni, il 9 dicembre, nella sede Auser, cerchiamo di sviluppare empatie. Sarebbe bello potesse diventare un modo di vivere la terza età in città”.

Il Movimento Cristiano Lavoratori ha voluto aderire, in quanto, ha sottolineato il presidente Umberto Morelli, “ci rendevamo conto dell’importanza di un servizio di questo tipo: col tempo un piccolo centro di ascolto. Si tratta di un progetto lungimirante, ci crediamo molto”.

Chiunque fosse interessato e volesse aderire può rivolgersi a Epikurea Aps, tel. 371.3343761, oppure a Auser tel. 328.9222650.

Emanuele Maffi

Pubblicato il 4 dicembre 2019

Ascolta l'audio

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente