Menu

«Insegnate che la vita è un rafting»

18rafting

“Un anziano non deve mostrare al giovane quanto la vita sia bella, ma come la vita sia un rafting: dovrebbe anche aiutarlo cioè a comprendere che in questo fiume non bisogna lasciarsi portare del tutto, ma anche governare la corrente, affrontando dei passaggi. L’anziano dovrebbe trasmettere attraverso i propri racconti, l’intraprendenza, la valorizzazione della vita attraverso i ricordi e la resilienza”.
Don Mauro Stabellini, 62 anni, sacerdote da 37, laureato in teologia e specializzato in psico-pedagogia, una lunga esperienza nella pastorale giovanile, per la prima volta si apre al mondo della terza età. Ne parlerà al convegno di venerdì 4 maggio “Anziani nella comunità, memoria e profezia. Essere memoria, donare memoria. Sognare un futuro, costruire speranza”. Organizzato dall’apposita commissione del Settore adulti dell’Azione Cattolica diocesana, è in programma alle ore 15 al Seminario vescovile di Piacenza (via Scalabrini 67).

Un anziano, afferma don Stabellini nell’intervista pubblicata sul Nuovo Giornale, “può gustare di nuovo tutto ciò che ha vissuto solamente se lo dona, rimettendolo in circolo. Questo porta speranza sia di non rimanere fermi, sia di non essere obsoleti in questa società dove si rischia di affogare”.

Pubblicato il 3 maggio 2018

Ascolta l'audio

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.