Menu

Servizio Civile, nel Piacentino più di 100 posti

Scadenza il 10 ottobre. Lunedì 7 incontro alla Caritas diocesana

servizio

C’è tempo fino al 10 ottobre alle ore 14 per inviare la richiesta di adesione ai progetti per il Servizio Civile Universale. Quest’anno è possibile solo l’invio on line tramite Spid (Sistema Pubblico di Identità Digitale); si può presentare una sola domanda per un unico progetto. Sono oltre 100 i posti disponibili nel Piacentino.

Gli enti titolari sono Svep (25 progetti per 78 posti tra Comuni, associazioni, scuole), Consorzio Sol.Co. di Confcooperative (2 progetti per 14 posti), Caritas Italiana (2 progetti per 8 posti tra Caritas diocesana e cooperativa Casa del Fanciullo), Focsiv (10 posti per 4 progetti ad Africa Mission-Cooperazione e Sviluppo), Mcl (2 posti per il progetto “migrazione attiva”), Admo Emilia-Romagna (1 progetto per 2 posti alla sezione piacentina).

I progetti della Caritas diocesana e di Africa Mission saranno presentati lunedì 7 ottobre alle ore 10.30 al centro Il Samaritano di via Giordani 14 a Piacenza.

I progetti hanno una durata di 12 mesi e richiedono un impegno di 25 ore settimanali, a fronte di un assegno mensile di 439,50 euro. La proposta è rivolta a giovani dai 18 ai 28 anni.

Di seguito, l’elenco delle proposte del nostro territorio e i relativi referenti.

Svep – Centro servizi per il volontariato di Piacenza

Svep ha partecipato con progetti (la descrizione qui) da attuare su tutto il territorio della provincia di Piacenza, per un totale di 78 posti disponibili. Sei i progetti che si attueranno presso le sedi di organizzazioni di volontariato socie di Svep: AS.SO.FA. (3 posti), A.U.S.E.R. (3 posti), TELEFONO ROSA (3 posti), A.V.I.S. PROVINCIALE (2 posti), CENTRO DI SOLIDARIETÀ DELLA COMPAGNIA DELLE OPERE (2 posti), A.I.A.S. PIACENZA (2 posti).

Per informazioni: tel. 0523.306120,
Orario: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14.30 alle 18.30 (giovedì pomeriggio chiuso)
Pagina fb Servizio Civile Piacenza

Consorzio Sol.Co. – Confocooperative

Il Consorzio Sol.Co. Piacenza sta cercando 13 volontari da inserire in 2 progetti di servizio civile universale nell'ambito dell'educazione dei minori (centri aggregativi/scuola materna/infanzia) e dell'assistenza ai disabili adulti (centri residenziali/diurni).
Progetto “L’età imperfetta”: numero volontari richiesti 9, suddivisi tra L’Arco coop. Sociale, Spazio 2, Centro educativo “Il bruco e la farfalla”, Istituto Sant’Eufemia.
Progetto “Se ti abbraccio non avere paura": numero volontari richiesti 4, suddivisi tra cooperativa sociale La Gemma, Unicoop (centro socio riabilitativo residenziale A e B).
PER INFORMAZIONI: tel. 0523.594711 interno 3

Caritas diocesana di Piacenza-Bobbio

La Caritas diocesana di Piacenza-Bobbio ha 8 posti disponibili a Piacenza in 2 progetti.
Progetto "Questa è la mia casa" (i dettagli qui) - Settore di intervento: Assistenza - Disagio adulto
Totale posti: 4 - Sede: Centro di Ascolto Diocesano (Via Giordani, 21 - Piacenza)

Progetto "Ragazzi al centro" (i dettagli qui) - Settore di intervento: Assistenza - Minori e giovani in condizioni di disagio o di esclusione sociale
Totale posti: 4 - Sede: Centro educativa Tandem della Cooperativa Casa del Fanciullo - Piazzale delle Crociate, 5 – Piacenza

Per  informazioni:Millione Francesco e Rita Casalini, tel. 0523.332750 oppure 348.4493993 - 

Africa Mission – Cooperazione e Sviluppo

Insieme a Focsiv (Federazione degli Organismi Cristiani Servizio Internazionale Volontario), Africa Mission-Cooperazione e Sviluppo offre 4 posti nella sede centrale di Piacenza, dove i volontari saranno impegnati nella realizzazione del progetto "Sfama il mondo 2019", e 6 in Uganda, più precisamente 4 a Moroto, in Karamoja e 2 ad Alito (diocesi di Lira) per il progetto "Caschi Bianchi – Uganda 2019".

I ragazzi che opteranno per l'Italia potranno candidarsi per il settore comunicazione o formazione, mentre chi sceglierà l'estero verrà inserito nel settore ambientale o in quello socio-educativo, in base alle proprie esperienze e predisposizioni. «In Italia, i due candidati del settore formazione avranno l'opportunità di collaborare nella stesura e nell'attuazione di progetti educativi e di sensibilizzazione, mentre chi si occuperà della comunicazione avrà, tra le altre cose, il compito di aiutare nella gestione dei social media e nella redazione di articoli e comunicati stampa - spiega Elisabetta Dordoni, referente del Servizio Civile per Africa Mission - Affiancare il team che si occupa delle perforazioni, occuparsi di formazione agricola per le famiglie più vulnerabili, supportare gli altri volontari nelle attività del centro giovani e dell'asilo, collaborare nell'accoglienza dei bambini più vulnerabili, invece, sono solo alcune delle attività che svolgeranno i ragazzi del servizio civile all'estero, divisi ovviamente in base al settore di appartenenza».
«Si tratta di un'esperienza formativa sotto molto punti di vista: non solo è un'occasione per entrare nel mondo del volontariato, ma è anche una possibilità concreta di acquisire professionalità nel campo della cooperazione internazionale» afferma il direttore del Movimento piacentino, Carlo Ruspantini.

Per informazioni: oppure tel. 0523.499424. Gli uffici della sede di Piacenza sono aperti dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13 e dalle 14.30 alle 18.30.

Movimento Cristiano Lavoratori – sezione di Piacenza

L’Mcl piacentino offre due posti nella sede di piazzale delle Crociate per il progetto “Migrazione attiva” (i dettagli qui).

Per informazioni: segreteria Mcl, martedì e giovedì dalle ore 16 alle ore 18, tel. 0523.498714.

Admo Emilia-Romagna – sezione di Piacenza

Nella sede di Admo Piacenza sono disponibili 2 posti.

Per informazioni: Segreteria Regionale ADMO, telefono 059.4224413 – 392.6119862 dalle ore 9 alle ore 13 -

Pubblicato giovedì 3 ottobre 2019.

Ascolta l'audio

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente