Menu

I nuovi vertici dei Carabinieri a Piacenza

nuovocomandantePiacenza

“Il rapporto tra stampa e forze dell’ordine è molto importante, e solo instaurando una buona relazione di fiducia si possono svolgere al meglio le nostre attività di informazione e divulgazione dei dati”. Queste le parole del colonnello Paolo Abrate, nuovo comandante provinciale dei carabinieri di Piacenza, arrivato il 27 luglio dal gruppo Carabinieri di Milano.

Nella mattinata di martedì 28 luglio si è svolta la presentazione ufficiale alla stampa, al comando di viale Beverora, insieme a quella dei suoi collaboratori, il tenente colonnello Alfredo Beveroni, comandante del Reparto Operativo, il maggiore Lorenzo Provenzano, comandante del Nucleo investigativo, e Il capitano Giancarmine Carusone, comandante della Compagnia di Piacenza.

Il nuovo comandante provinciale ha già incontrato il presidente del tribunale Stefano Brusati e il procuratore capo Grazia Pradella che sta coordinando l’indagine Odysseus sui carabinieri della caserma “Levante”.

I vertici dell’Arma precedenti (non coinvolti nell’indagine) sono stati trasferiti per permettere di ripristinare la fiducia dei cittadini e un regolare e sereno svolgimento delle attività.

I nuovi vertici dei Carabinieri

Il colonnello Abrate, originario di Bressanone, si è laureato nel 1996 frequentando l’Accademia Militare di Modena, e successivamente la Scuola Ufficiali dell’Arma dei Carabinieri di Roma; ha comandato la Compagnia di Scalea in provincia di Cosenza, la Compagnia di Venezia, ha prestato servizio all’Ufficio Operazioni, Registrazioni e Cooperazione Internazionale, e al Comando Carabinieri Unità Forestali, Ambientali e Agro Alimentari, prima di passare a gruppo Carabinieri di Milano nel 2017. È stato, inoltre, rappresentante dell’Arma dei Carabinieri in seno all’“Unità di Crisi COVID-19” della Regione Lombardia, da febbraio a luglio 2020.

Il Tenente Colonnello Alfredo Beveroni, originario di Firenze, ha frequentato l’Accademia di Modena e la Scuola Ufficiali dell’Arma dei Carabinieri di Roma, ha comandato la compagnia di Como, di Castellaneta in provincia di Taranto, ed è stato comandante della compagnia di Albano Terme in provincia di Padova; l’ultimo incarico ricoperto prima di arrivare a Piacenza lo ha visto comandante della compagnia Allievi e del Battaglione 7° Corso Allievi della Scuola Marescialli dei Carabinieri di Firenze. Ha prestato servizio all’estero in Bosnia-Erzegovina nel 2004, e durante la missione “Antica Babilonia” in Iraq nel 2006.

Il Maggiore Lorenzo Provenzano, originario di Palermo, ha frequentato l’Accademia Militare di Modena, e la Scuola Ufficiali dell’Arma dei Carabinieri di Roma; è stato Comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile di Locri in provincia di Reggio Calabria, comandante della Compagnia di Paternò in provincia di Catania, e comandante della Compagnia di Brescia. L’ultimo incarico lo ha visto Addetto al Reparto Anticrimine Carabinieri di Milano, dal 2019 al 2020.

Il capitano Giancarmine Carusone è originario di Santa Maria Capua Vetere, e ha frequentato l’Accademia Militare di Modena e la Scuola Ufficiali dell’Arma dei Carabinieri di Roma. È stato comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Cosenza, comandante del Nucleo Operativo della Compagnia di Roma Parioli, e comandante della Compagnia Carabinieri di Barcellona Pozzo di Gotto in provincia di Messina, ultimo incarico che ha ricoperto prima di diventare comandante della Compagnia dei Carabinieri di Piacenza.

Alberto Gabbiani

Pubblicato il 28 luglio 2020

Ascolta l'audio   

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente