Menu

«Un, due, tre... bio»: il concorso per le scuole di Cantina Valtidone

concorsoCantinaVT

“Con questa edizione intendiamo avvicinare il mondo giovanile e le scuole al tema del biologico, per permettere ai ragazzi di conoscere e approfondire le colture bio del nostro territorio, lo studio dei prodotti e il loro utilizzo in cucina; temi che oggi hanno conquistato una notevole diffusione nel dibattito culturale”: così Daniela Pilla ha presentato la quarta edizione del concorso per le scuole piacentine promosso da Cantina Valtidone, della quale è curatrice.
I partecipanti sono chiamati a realizzare un ricettario con un focus su un prodotto biologico e sugli abbinamenti con i vini dell’azienda valtidonese.

Il concorso "Un, due, tre... bio" è stato presentato nella sede di Cantina Valtidone dal presidente Gianpaolo Fornasari insieme alla curatrice Daniela Pilla e ai rappresentanti dell’azienda, il vicepresidente Graziano Alberti, i consiglieri Pierluigi Campagnia e Dionisio Genesi, il direttore Mauro Fontana e Antonella Zambelli.

"Abbiamo in questi ultimi anni raggiunto la consapevolezza di essere la cantina del territorio – ha detto il presidente Fornasari – e come tale vogliamo essere motore non solo di sviluppo economico e sociale, ma anche culturale. Oltre al concorso che quest’anno ha un’importante finestra sul mondo bio, sono tante le iniziative che ci vedono impegnati a sostegno di associazioni e attività socio-culturali e su progetti benefici, come ad esempio quello dei defibrillatori in collaborazione con Progetto Vita o il sostegno ad AMOP”.
“E questo impegno – ha aggiunto il Direttore Fontana - ci viene riconosciuto anche dagli operatori commerciali come elemento distintivo e caratterizzante della nostra attività”.

La scadenza per le adesioni al concorso, che gode del patrocinio della Provincia di Piacenza, è il 30 aprile. Le modalità di partecipazione sono consultabili sul sito www.cantinavaltidone.it.

Il montepremi del concorso, anche quest’anno, è di 10mila euro che verranno divisi tra i tre gradi di istruzione (primaria, secondaria di primo e di secondo grado) a sostegno delle attività didattiche.
Dopo una prima fase di individuazione degli elaborati più meritevoli, si passerà alla fase finale, come di consueto a settembre, con la presentazione pubblica da parte dei finalisti al Teatro di Pianello e la premiazione in occasione della festa del vino novello Picchio Rosso di Cantina Valtidone a inizio novembre.

Alla conferenza stampa ha preso parte anche Giovanni Bigoni, presidente di Endo-FAP Don Orione, una cui classe ha vinto lo scorso anno uno dei premi come miglior calendario, che è stato stampato in una edizione limitata a cura di Cantina Valtidone: “Apprezziamo molto l’impegno e l’iniziativa di Cantina Valtidone – ha detto – perché permette ai nostri studenti di lavorare su un progetto concreto, che ha degli sviluppi e che ci consente di confrontarci anche con un settore fondamentale della nostra economia territoriale, la produzione agroalimentare e vitivinicola”.

Pubblicato il 12 marzo 2019

Ascolta l'audio

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente