Menu

Una nuova pompa volumetrica all'Ospedale di Borgotaro. A donarla la parrocchia di Caffaraccia

ospedale

Una pompa volumetrica di  ultima  generazione,  che contribuirà  a rinnovare la dotazione  dell’Unità   Operativa  di  Anestesia   dell’Ospedale   “Santa Maria”  di Borgo  Val di Taro  e a potenziare  quindi  le  attività  del  comparto operatorio.
"Questa importante  donazione  è stata resa possibile  grazie  alla  generosità dei volontari  della  Parrocchia  San Rocco, nella  piccola frazione  borgotarese di Caffaraccia, che attraverso questo gesto hanno voluto ricordare l’amico Massimo  Platoni. L’apparecchiatura  donata, una pompa modello  “Alaris” del valore   di   quasi   novecento euro, è  uno  strumento   con  caratteristiche funzionali avanzate,  adatto  all’uso   in terapia  intensiva  e  infusione generale. E’ indicata per l’infusione di soluzioni terapeutiche di analgesici, antimicrobici, emoderivati, farmaci chemioterapici ed integratori alimentari, risultando  indispensabile  in alcune  possibili fasi  critiche  del  percorso chirurgico"
 dei pazienti.
 L’Unità  Operativa di Anestesia,  attualmente  diretta  da Luca  Cantadori,  è  composta da tre medici anestesisti,  quindici infermieri e due operatori tecnici, e svolge  la  propria  attività  in collaborazione  con l’Unità  Operativa  di Anestesia, Rianimazione e Ossigenoterapia iperbarica dell’Ospedale di Vaio (Fidenza).
 Oltre alle  visite preoperatorie con valutazione del rischio anestesiologico, alla somministrazione  di anestesia  e controllo  dei  parametri  vitali del  paziente in sala operatoria e del dolore post-operatorio, l’Unità operativa garantisce l’assistenza  dei pazienti nei trasporti  urgenti verso altre  strutture e dei pazienti   critici  all’interno   dell’Ospedale,   pratica   la   sedazione  per procedimenti diagnostici ed operativi e l’applicazione  di cateteri venosi centrali in pazienti  oncologici.  In ambito  territoriale,  i professionisti  dell’U.O. sono presenti con l’ambulatorio di Terapia Antalgica, fornendo anche consulenze   e terapia  domiciliare,  in  collaborazione  con  i  Medici  di  Medicina Generale.

Pubblicato il 10 luglio 2019

Ascolta l'audio   

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente