Menu

Una maratona di preghiera per il mondo del lavoro

io

Una maratona di preghiera per il lavoro, la finanza e l’economia in Italia, in preparazione alla festa  di san Giuseppe lavoratore: è la proposta che lancia Impresa Orante, l’esperienza nata a Torino da Mariachiara Martina, esperta di comunicazione e titolare di “Fioredentro” che opera nel settore moda.
Cinque anni fa, toccando con mano le fatiche che ogni imprenditore conosce, di fronte all’escalation di suicidi e di disperazione che la crisi economica stava producendo, ha voluto mettere al lavoro la preghiera. Insieme a don Danilo Magni dell’Opera del Murialdo - congregazione nata proprio per condividere la vita degli operai - ha steso meditazioni sui misteri del rosario centrate sull’economia e l’impresa, proponendo di recitarlo, una volta a settimana, in azienda, in ufficio, laddove si svolge la propria attività.
La “mission” di Impresa Orante – che dal Piemonte è arrivata in Veneto, Lombardia, Liguria, Emilia, giù giù fino in Sicilia – oggi si rivela più che mai attuale. «C’è bisogno di ricordarci che non siamo soli in questa tempesta: Dio è con noi», evidenzia Mariachiara. Il senso di impotenza, la paura, l’isolamento, l’incertezza del domani per le persone come per tante imprese, causano sofferenza e rischiano di spegnere la speranza. «Ma senza speranza non c’è resilienza e la fonte della nostra speranza è il Signore – avverte Mariachiara -. Non deve prevalere il pensiero che nulla può cambiare. La storia ce lo insegna: perfino nelle pagine più buie, con la forza della preghiera, sono emerse figure splendide che sono riuscite ad aprire delle opportunità, tirando fuori la parte più bella della nostra umanità». Di qui l’idea delle 24 ore no stop con il rosario (clicca per la locandina), a turni, dalle ore 21 di domani 30 aprile alle ore 21 del 1° maggio, quando la maratona si concluderà unendosi, attraverso Tv2000, all’atto di affidamento a Maria proposto dalla Conferenza Episcopale Italiana dal santuario di Caravaggio.

Per far parte di questa speciale cordata, basta scrivere a oppure iscriversi segnalado l'orario in cui si vuole aderire alla pareghiera attraverso il link https://doodle.com/poll/27h2brwptpp33xw5.

Anche da Piacenza sono già arrivate alcune adesioni: proprio nella nostra città, particolarmente colpita dalla pandemia, si era tenuto lo scorso anno in questo periodo il primo incontro delle cellule di Impresa Orante al monastero delle monache benedettine di San Raimondo. Anche le monache, guidate dall'abbadessa Madre Maria Emmanuel Corradini, parteciperanno con la preghiera alla maratona di IO. 

Barbara Sartori

Pubblicato il 28 aprile 2020. 

Ascolta l'audio

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente