Menu

logo new2015 okabbonamenti banner 750

  • 1
  • 2
  • 3
Prev Next

Mercoledì 21 marzo, si prega per l'unità dei cristiani

11ecumen


Un giorno al mese per pregare per l'unità dei cristiani: prosegue l'iniziativa a cura della Commissione diocesana per l'ecumenismo e il dialogo interreligioso. Il giorno scelto è il terzo mercoledì del mese, per marzo, quindi, il 21.

La preghiera del terzo mercoledì del mese è costituita dalla lettura di un Salmo con testi condivisi da tutte le Chiese. Le preghiere sono state composte da madre Maria Emmanuel Corradini, abbadessa del monastero benedettino di San Raimondo a Piacenza.
La preghiera ecumenica proposta per il mese di febbraio è tratta dal Salmo 33 (32) - Lode a Dio creatore e Signore.
Pubblichiamo una sintesi dei testi.

Salmo:
Gridate di gioia al Signore,
voi giusti; da voi, fedeli,
si innalzi la lode!
Celebrate il Signore
al suono della cetra,
lodatelo sull’arpa
a dieci corde.
Cantate per lui
un canto nuovo,
acclamatelo
con la musica più bella!
Chiara è la parola
del Signore,
sicure sono
tutte le sue opere.

Preghiera
Ti preghiamo, Padre, di aiutarci a testimoniare davanti ad ogni fratello il tuo disegno di salvezza,
compiuto nella morte e resurrezione di Cristo tuo Figlio e destinato a tutti gli uomini.

Figlio e destinato a tutti gli uomini.
Quei piccoli, quei giusti, quei santi che hanno lavato le loro vesti rendendole più candide nel sangue dll’Agnello,
ci siano di stimolo e di esempio, nel cercare sempre vie comuni per la nostra testimonianza di te e della tua presenza nel mondo.

Essi lodano in eterno il Cristo Signore: possa la nostra voce unirsi alla loro,
nella lode a Colui che vive e regna con te nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli.

Amen

Pubblicato il 20/3/2018

Ascolta l'audio

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.