Menu

logo new2015 okabbonamenti banner 750

  • 1
  • 2
  • 3
Prev Next

Piacenza, città mondiale della costruzione di pace

LUN 3892

Il Segretariato della Fondazione Gorbaciov, ha insignito Piacenza di un’importante onorificenza: siamo città mondiale della costruzione di pace, un riconoscimento che il sindaco Barbieri ha definito “un onore e una responsabilità”. La Fondazione, che ha sede a Piacenza, istituì nel 1999 i Summit mondiali dei Premi Nobel per la pace.

L’annuncio dell'onorificenza è stato dato il 23 aprile in Municipio alla presenza del sindaco Patrizia Barbieri; sono intervenuti Marzio Dallagiovanna, in rappresentanza del Segretariato dei Nobel per la pace, David Stewart (De Klerk Foundation) e madre Agnes Delacroix (superiora dei monasteri cattolici della Siria).
“Ho sempre creduto nel lavoro del Segretariato - ha detto il Sindaco -. Subito dopo il nostro insediamento abbiamo lavorato per la produzione di un protocollo. Questo titolo ci gratifica. Sono molto intimorita dinanzi a persone che si spendono quotidianamente per la pace nel mondo. Dalla gratitudine deve nascere l’impegno fattivo riguardo iniziative volte alla promozione della pace”.
Madre Agnes Delacroix ha voluto sottolineare l’importanza di corridoi umanitari nella Siria per creare una soluzione pacifica dei conflitti, sottolineando che gli interessi in gioco sono molto pericolosi. “Grande è l’allarme per la popolazione civile, che è come imprigionata. Si deve avere uno spirito di creazione, di novità, per guardare al conflitto da un punto di vista senza interessi di parte. La diplomazia deve superare questi interessi personali, abbiamo fiducia nella risoluzione del conflitto perché il popolo è affaticato, anche i ribelli hanno cambiato modo di operare, cercando di fare opposizione in modo costruttivo; si sono trasformati in polizia di pace, ma i mezzi di comunicazione internazionali non vogliono dar loro la giusta importanza".

La nomina di Piacenza città mondiale della costruzione di pace sarà ufficialmente ratificata nel prossimo Summit mondiale dei Premi Nobel per la pace nel 2019 al Sindaco.
L’incontro annuale dei rappresentanti del Segretariato ha anche deciso nel suo recente incontro di mantenere la sua sede mondiale a Piacenza, fiducioso che la città sosterrà sempre di più il lavoro del Segretariato iniziato a Piacenza quasi 20 anni fa e che parteciperà nei suoi sforzi a sostegno della pace mondiale.

Emanuele Maffi


Pubblicato il 23 aprile 2018

Ascolta l'audio

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.