Menu

SUOR LEONELLA E NOI

Un'iniziativa per conoscere la futura beata

leonella

Da domani, in tredici puntate, Il Nuovo Giornale propone ai lettori "Suor Leonella e noi", una pagina per consocere la vita di suor Leonella Sgorbati, la missionaria della Consolata originaria di Rezzanello che il 26 maggio sarà proclamata beata in Cattedrale. Ogni settimana, un episodio della sua vita illustrato da Renato Vermi, un passo dagli scritti e un'esperienza che, oggi, rivive l'aspetto evidenziato di volta in volta dalla vita della religiosa. 

Il 1° marzo si comincia con l'infanzia di Rosa Maria Sgorbati, per tutti Rosetta,  una bimba vivacissima che  grazie alla guida dei genitori sapeva essere attenta ai più deboli. Quando aveva il permesso di andare con la mamma al mercato a Gazzola, per esempio, non mancava mai una visita alla Marietta e ai suoi figli, che vivevano al gelo. Per comprarle una sciarpa di lana, Rosetta iniziò a risparmiare i soldi della paghetta.

Oggi ai bambini si preferisce non far incontrare situazioni di povertà o malattia. Ma è la prospettiva che sa educare? La Casa della Carità di via Vescovado è frequentata da diverse famiglie con bambini. “Qui si incontra la persona al di là delle apparenze”, raccontano due mamme. 

Pubblicato il 28 febbraio 2018.

Ascolta l'audio

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.