Menu

Suor Leonella e suor Giorgia

Come nasce una vocazione religiosa?

12leonella4

“Adesso ho vent’anni e non ho cambiato idea”: il desiderio di Rosetta di diventare suora missionaria ha resistito alla verifica imposta dalla famiglia.
Il 5 maggio 1963 fa il suo ingresso alla casa di Sanfré delle Missionarie della Consolata per il postulato. Dopo sei mesi, inizia il noviziato a Nepi: prende il velo e diventa suor Leonella.

Il Signore chiama in molti modi. Per Rosetta è stato fondamentale l’incontro con le suore Preziosine di Monza e il gruppo dell’oratorio di San Giuseppe di Sesto San Giovanni, dove ha conosciuto il carisma del beato Allamano e ha maturato la vocazione missionaria.
Per Giorgia Maria Venuti, 36 anni, delle Carmelitane Messaggere dello Spirito Santo, l’annuncio dell’amore di Dio è arrivato attraverso la semplicità di Gabriella, una donna romena conosciuta mentre studiava cinema a Roma.
Libera, indipendente, colta, Giorgia è nata da genitori atei che le hanno comunicato valori forti, ma non la fede.Il battesimo dieci anni fa, quindi il cammino di verifica per la vocazione religiosa. L’anno scorso suor Giorgia ha fatto la professione solenne a Bedonia, dove è presente con la comunità che ha come carisma “contemplare per evangelizzare”.

Pubblicato il 22 marzo 2018

Ascolta l'audio

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.