Menu

In omaggio con l'edizione del 29 marzo

leonellaCentuplo

“Perché sorridi anche a chi non conosci?”. “Perché così chi mi guarda sorriderà a sua volta. E sarà un po’ più felice”.
Era il sorriso, il biglietto da visita di suor Leonella Sgorbati.

A lei è dedicato il libretto della collana "Il Centuplo quaggiù e l'Eternità" allegato, in omaggio, all'edizione de "il Nuovo Giornale" di giovedì 29 marzo.
La pubblicazione può essere un utile strumento per far conoscere nelle parrocchie e nei gruppi la Missionaria della Consolata, che verrà beatificata il 26 maggio prossimo nella Cattedrale di Piacenza.

Da Rezzanello, fino in Kenya e nella martoriata Somalia, suor Leonella ha imparato, giorno dopo giorno, a sognare in grande, sperando contro ogni speranza.
Una raffica di mitra ha spento il suo sorriso una domenica di settembre del 2006 a Mogadiscio. Nel tentativo di difenderla, ha trovato la morte anche la sua guardia del corpo, Mohamed Mahamud, musulmano, papà di quattro bambini. Le sue ultime parole sono state: “Perdono, perdono, perdono”.
L’8 novembre 2017 papa Francesco ha firmato il decreto che ne riconosce il martirio.

Il libretto è a firma di Barbara Sartori, giornalista del nostro settimanale, collaboratrice di "Avvenire" e autrice di diverse pubblicazioni sia per "il Nuovo Giornale" sia per le "Paoline".

Pubblicato il 28 marzo 2018

Ascolta l'audio

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.