Menu

Cattolici e politica

Lunedì 14 maggio si presenta l’ultimo libro di mons. Conte

17conte

Ieri, una militanza vivace e “di massa”, preti compresi, tutta orientata ad arginare il pericolo comunista che predicava l’ateismo come premessa per la liberazione delle coscienze. Oggi, la tentazione di un disimpegno che non risparmia il diritto al voto, strumento principe della partecipazione democratica.
È la parabola del rapporto tra cattolici e politica che registra - e non senza rammarico - mons. Giancarlo Conte nella sua ultima fatica editoriale, “Chiesa italiana tra comunismo e secolarizzazione”, aperta dalla prefazione di Pietro Visconti, giornalista di Repubblica che ha mosso i primi passi sul bollettino di San Giuseppe Operaio “Camminiamo insieme”. La ricostruzione minuziosa di don Conte, che guarda a settant’anni di storia italiana, dal 1945 al 2015, è una lezione di storia per chi non c’era e un appello alla riflessione per chi ha vissuto svolte epocali.

Il libro sarà presentato lunedì 14 maggio alle ore 21 nel salone parrocchiale di San Giuseppe Operaio (Piacenza, viale Martiri della Resistenza) in un dialogo dell’autore con il giornalista Gaetano Rizzuto.

Pubblicato 9 maggio 2018

Ascolta l'audio

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.