Menu

Ripartire dal Cenacolo

30cenacolo

L’anno pastorale 2016-2017 della diocesi sarà caratterizzato dall’ascolto, dalla riflessione e dal confronto: sono le parole del vescovo mons. Gianni Ambrosio nella Lettera pastorale “Mossa dallo Spirito, ricolma della presenza di Cristo” che lui stesso presenterà sabato 10 settembre nella Sala degli Arazzi del Collegio Alberoni.
In modo particolare, il filo rosso di questo nuovo anno sarà la rilettura dell’esortazione apostolica di papa Francesco “Evangelii Gaudium”.
Per cogliere il senso della conversione missionaria il Vescovo propone di partire dalla preghiera finale dell’Evangelii Gaudium, in cui Papa Francesco si rivolge con fiducia alla Vergine: “in particolare, tra i molti aspetti di questa bella preghiera rivolta a Maria, Madre della Chiesa, desidero soffermarmi - spiega mons. Ambrosio - su queste affermazioni: «Tu, mossa dallo Spirito» e «Tu, ricolma della presenza di Cristo»”. Queste parole riguardano la Chiesa e ogni cristiano: è possibile essere missionari solo se mossi dallo Spirito e ricolmi della presenza di Cristo.

Il convegno pastorale diocesano si apre alle ore 18 di venerdì 9 settembre al Centro “Il Samaritano”(via Giordani 12) con la preghiera e l’intervento del prof. Gian Maria Vian, direttore de “L’Osservatore Romano”, che parlerà sul tema “Papa Francesco e la gioia del Vangelo”.
Sabato 10 nella Sala degli Arazzi del Collegio Alberoni (via Emilia Parmense 77) alle 9.30 il vescovo mons. Gianni Ambrosio illustrerà i contenuti della sua nuova Lettera pastorale; alle ore 10.30 il biblista don Paolo Mascilongo, direttore dell’Ufficio catechistico diocesano, presenterà l’icona biblica del percorso dell’anno; alle ore 11.15 il vicario generale mons. Luigi Chiesa presenterà tempi e appuntamenti del nuovo anno pastorale. Conclusione del convegno alle 12.30.


Leggi il servizio a pag. 9 dell’edizione di venerdì 9 settembre 2016

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.