Menu

«Ospitalità Misericordiosa», turismo e solidarietà

ospital

In occasione della Domenica dedicata alla Divina Misericordia (8 aprile) torna l’iniziativa “Ospitalità Misericordiosa” nata col Giubileo del 2016.
Tramite il portale no-profit www.ospitalitareligiosa.it saranno più di mille le notti messe gratuitamente a disposizione la prossima estate da una cinquantina di strutture per far trascorrere un breve periodo di serenità a chi si trova in stato di indigenza o di difficoltà.
Mare, montagna, natura e città d’arte: sono tante le opportunità che diocesi, parrocchie e Caritas potranno utilizzare gratuitamente a beneficio dei loro assistiti. L’iniziativa è patrocinata dall’Ufficio nazionale Cei per la pastorale del tempo libero, turismo e sport, guidato da don Gionatan De Marco.

Lo stesso Papa Francesco già lo scorso anno aveva commentato l’iniziativa esprimendo “gratitudine per il premuroso gesto” e auspicando “un sempre più generoso impegno a favore di quanti sono bisognosi e indigenti”, in linea con i suoi continui appelli a non relegare la misericordia al solo periodo giubilare.
Anche per questo l’iniziativa continua a crescere e raccoglie sempre più consensi, sia da chi la vive come ospite, sia da chi accoglie.
“Un’esperienza di accoglienza, di condivisione e soprattutto di gioia, che per qualche giorno fa dimenticare il volto della sofferenza”, il senso di questa operazione su larga scala, spiega Fabio Rocchi, presidente di www.ospitalitareligiosa.it.

Pubblicato il 4 aprile 2018

Ascolta l'audio

Comments are now closed for this entry

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.