Menu

Convertito da santa Veronica


Il regista del film al Jolly il 9 dicembre

42ValeriaBaldaneZiberna

Cinque anni fa, la prima volta che ha sentito parlare di Santa Veronica Giuliani, non era nemmeno battezzato.
“Ma cercavo Dio, vedevo il Creato e non mi tornava che fosse tutto per caso... Però non lo trovavo. Ho capito dopo che lo cercavo nei posti sbagliati”.

Ha la voce di un uomo che ha fatto pace con se stesso Giovanni Ziberna, regista insieme alla moglie Valeria Baldan del docufilm “Il risveglio di un gigante”, dedicato alla vita di Santa Veronica Giuliani, pronto ad uscire nelle sale italiane l’8 dicembre.
Una data non casuale: la mistica del Seicento, nata nell’Appennino marchigiano e sepolta a Città di Castello in Umbria – fece la Prima Comunione a Piacenza, dove il padre si era trasferito in quanto funzionario delle dogane per il Ducato – aveva con la Madonna un legame specialissimo. Fu proprio Maria a dettarle le oltre duecento pagine di diario in cui Santa Giuliana racconta della sua ricchissima vita interiore.
Una vita fatta di grazie ma anche di battaglie serrate con il male. Una vita donata per amore.

È leggendo gli scritti di Santa Veronica che Giovanni ha scoperto Dio.
Per questo, per lui e per Valeria, il film è più di un’opera cinematografica.
Saranno entrambi a San Nicolò al cinema Jolly 2 venerdì 9 dicembre all’anteprima piacentina del film alle ore 20.30. Ci sarà modo, per gli spettatori, di commentare con loro e con parte del cast la pellicola.

Leggi l’intervista a pagina 13 dell’edizione di giovedì 1° dicembre 2016

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.