Da 50 anni al Carmelo

La vocazione di madre Maria Agnese

18agnese

“Sono la seconda di sei fratelli, il papà operaio e la mamma casalinga, che a volte partiva per lavorare nelle risaie come mondina per aiutare con un secondo reddito la famiglia. Eravamo poveri, di una povertà vissuta dignitosamente. La fatica però si faceva sentire. Quando confidai alla mamma di volermi fare suora, mi rispose: «Se vuoi far del bene, ne hai anche a casa tua». Aveva in mente le suore impegnate negli asili o negli ospedali. Quando le ho detto che pensavo alla clausura, è ciò che ha pacificato gli animi”.
Madre Maria Agnese del Preziosissimo Sangue, al secolo Maria Luisa Castignola, nata e cresciuta a Cassano di Ponte dell’Olio, oggi priora del Carmelo a San Lazzaro, è una delle sei suore della diocesi che quest’anno festeggiano il 50° di professione religiosa.
È stata la prima novizia ad entrare nel monastero di San Lazzaro nel 1964, dopo il trasferimento dalla sede delle Teresiane.

Il Vescovo celebra la messa per la tradizionale Festa del Sì dei religiosi e delle religiose sabato 14 maggio alle ore 10, nella basilica di Santa Maria di Campagna in piazzale delle Crociate a Piacenza.

Festeggiano il mezzo secolo di professione anche madre Franca Barbieri e suor Maria Luisa Bottazzi, entrambe delle Figlie di Gesù Buon Pastore; suor Sabina Dini delle Suore Dorotee di Castell’Arquato; suor Anna Federica Anghilieri delle Figlie di Sant’Anna; suor Marisa Fattori delle Figlie della Chiesa; gli scalabriniani Sergio Morotti e Franco Visconti.
Ricorda invece il 25° di professione suor Maria Teresa Sanchez Orozco delle Figlie di Gesù Buon Pastore.


Leggi l’intervista a pagina 10 dell’edizione di venerdì 13 maggio 2016.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna