Menu

logo new2015 okabbonamenti banner 750

Calendario:
Appuntamenti diocesani
Data:
25 - 08 - 2017

Descrizione

Ci sarà anche padre Romano Segalini tra gli ospiti - dal 25 al 27 agosto 2017 - della “Festa missionaria” della parrocchia di Podenzano, che quest’anno compie vent’anni. L’idea di organizzare una festa per raccogliere fondi a favore dei missionari piacentini è stata dell’ex parroco don Giuseppe Ferrari, morto nel 2012, che volle anche la nascita del “Gruppo Missionario” per tenere alta l’attenzione del paese sull’opera che sacerdoti, religiosi, suore e laici portano avanti nel mondo nel nome di Gesù.

Il programma A fare da filo conduttore della “Festa missionaria” quest’anno è l’invito di papa Francesco nella Evangelii Gaudium: “Usciamo, usciamo ad offrire a tutti la vita di Gesù Cristo”. Dal 25 al 27 agosto, con un prologo a partire da lunedì 21, giornata in cui inizieranno i tornei di calcetto e volley dedicati ai giovani - è possibile iscriversi in segreteria parrocchiale allo 0523.556112 - l’oratorio “Giuseppino Scotti”, a lato della chiesa, ospiterà nelle tre serate gli stand gastronomici (in funzione dalle ore 19.30), musica, ballo, mostre e incontri. Venerdì 25 agosto dalle 21.30 salgono sul palco Cisco & The Cockelers, mentre il 26 e 27 si balla con la Mazzoni Band. Domenica 27 agosto alle ore 20.15 ci sarà inoltre l’esibizione della scuola di ballo “Punto danza”. Si potranno visitare la mostra “La società dell’allegria. L’oratorio di Don Bosco: questa è la mia casa” e la mostra fotografica sulle attività parrocchiali.

Venerdì 25 agosto 2017 alle 20.45 ospite dello spazio missionario è mons. Adelio Dell’Oro, dal 1997 al 2009 sacerdote fidei donum della diocesi di Milano in Kazakistan, dove è tornato nel 2013 come vescovo di Karaganda. Nello Stato dell’ex Urss vivono 17 milioni di persone di 130 nazionalità diverse: i musulmani (sunniti) sono il 70-75%, gli ortodossi il 20-25%. Vi sono inoltre protestanti e buddisti; i cattolici sono un piccolo gregge. “Dico spesso scherzando che se siamo presenti in Kazakistan lo dobbiamo a Stalin - spiegava mons. Dell’Oro in un’intervista -. Fu lui infatti a deportare nei lager kazaki decine di migliaia di cattolici, in prevalenza polacchi, tedeschi, ucraini, lituani: la maggior parte morì, ma quelli che sopravvissero - fra loro vi erano anche alcuni sacerdoti - trasmisero la fede alle giovani generazioni. Nel lungo inverno del regime comunista furono soprattutto le nonne ad amministrare il battesimo ai nipoti”.

ISabato 26 agosto 2017, sempre alle 20.45, ad intervenire sarà Giorgia Mantovani, autrice del libro “Suor Rosella Soressi, la mamma della Romania”. La religiosa delle Suore operaie di Gesù, in missione nella Bucarest del dopo Ceausescu, è morta per un incidente stradale nel 2012. L’incontro con suor Rosella - i cui parenti vivono a Podenzano - ha cambiato la vita a Giorgia, aprendola a un’esperienza di fede. Il “Centrul Amil Rosella” continua l’opera di suor Soressi accogliendo orfani, anziani, senza tetto. 

Domenica 27 agosto 2017 padre Romano Segalini, comboniano, celebra la messa della “Festa missionaria” in chiesa alle ore 10.30. Segue il pranzo comunitario in oratorio (occorre prenotarsi entro il 24 agosto al 339.7042571); menù: bruschette, salume, cannelloni al forno, vitel tonnè, patatine, macedonia con gelato. Quota: 15 europer gli adulti e 10 per bambini e ragazzi tra i 7 e i 14 anni. La sera sarà ancora festa in oratorio con cucina, musica, ballo, la premiazione del “Memorial Davide Rossetti” e la lotteria. Tutti i proventi della festa serviranno a sostenere progetti missionari nel mondo.