46ecumen


È in programma dal 18 al 25 gennaio la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani, preceduta Il 17 gennaio dalla 29ª Giornata per il dialogo ebraico-cristiano, per ricordare le comuni radici ebraiche di tutte le confessioni cristiane.

Tema della Settimana di preghiera del 2018 è “Potente è la tua mano, Signore” (Es 15,6). Le parole sono tratte dal canto di lode a Dio innalzato da Mosè dopo il passaggio del Mar Rosso e l’uscita dall’Egitto. Il canto celebra la vittoria di Dio sul potere del male e della schiavitù.

Per la giornata del dialogo ebraico-cristiano, a Piacenza lunedì 15 gennaio è in programma la conferenza del prof. Piero Stefani alle ore 17 al Centro “Il Samaritano” (via Giordani, 12); tema: “Facci ritornare a te Signore e noi ritorneremo”.

Gli incontri della Settimana per l’unità a Piacenza inizieranno giovedì 18, alle ore 18, al Monastero delle suore Carmelitane (via Spinazzi, 36) con i vespri presieduti da padre Erminio Antonello, superiore del Collegio Alberoni, seguiti da testimonianze delle suore Carmelitane.
Venerdì 19, alle 21, nella chiesa metodista (via San Giuliano, 7), celebrazione della Parola di Dio presieduta dal pastore Antonio Lesignoli, dal vescovo mons. Gianni Ambrosio, e dai sacerdoti ortodossi Jurie Ursachi, Kliment Misanj e Gregori Caetan.
Sabato 20, alle 18.30 in Cattedrale messa presieduta dal parroco mons. Serafino Coppellotti con predicazione del pastore Lesignoli.
Domenica 21 alle 10 nella chiesa evangelica metodista, culto evangelico; presiede il pastore Lesignoli, predica il parroco della Cattedrale mons. Coppellotti.
Conclusione giovedì 25 gennaio alle 21 nella chiesa di San Donnino (largo Battisti), con testimonianze di vite donate per l’unità dei cristiani; intervengono suor Maria Giampiccolo e padre Massimiliano Taroni; modera la giornalista Barbara Tondini.

Nella foto, i rappresentanti delle Chiese cristiane a Piacenza: da sinistra, il vescovo mons. Gianni Ambrosio (cattolici), padre Jurie Ursachi (ortodossi rumeni), padre Gregori Caetan (ortodossi russi), il pastore Antonio Lesignoli (evangelici) e padre Kliment Misanj (ortodossi macedoni).

Pubblicato l'8/1/2017

Ascolta l'audio

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna