Menu

Dal Vangelo secondo Marco (1,12-15)
Preparati
alla tentazione

In quel tempo, lo Spirito sospinse Gesù nel deserto
e nel deserto rimase quaranta giorni, tentato da Satana.
Stava con le bestie selvatiche e gli angeli lo servivano.
Dopo che Giovanni fu arrestato, Gesù andò nella Galilea,
proclamando il vangelo di Dio, e diceva:
«Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino;
convertitevi e credete nel Vangelo».

La nostra vita e la Parola
personeAngeli e fiere. Gesù viene sospinto dallo Spirito nel deserto: sta con le bestie selvatiche e con gli angeli. Angeli e fiere selvatiche, quaranta giorni trascorsi con strani compagni. Eppure possiamo intravedere in questa esperienza di Gesù la nostra condizione. Noi che siamo stati creati per abitare in un giardino e che di quel giardino sentiamo una nostalgia insopprimibile, ci ritroviamo in un deserto, dove sembra mancare tutto, dove la strada non è tracciata, dove in poco tempo si passa dal caldo insopportabile al freddo pungente: si alternano nella nostra vita momenti di esaltazione a depressioni profonde.
Gesù sta con le bestie selvatiche, animali non addomesticati, fiere che sono minacciose e difficili da trattare. Ci sono anche angeli, esseri che lo servono, che provvedono a lui, che lo difendono, che gli parlano, perché questo sono gli angeli, messaggeri di Dio. Tra le bestie selvatiche ce ne è una che è la più astuta, è il serpente della genesi: Satana. Gesù viene tentato da questa bestia. Viene tentato come ogni uomo. L’evangelista non specifica le tre tentazioni come gli altri evangelisti: c’è una tentazione radicale, che sta sotto a tutte le altre, quella che è nascosta talmente bene nelle pieghe della nostra umanità che non è per nulla scontato riconoscerla. Essa si palesa non appena Gesù ha ricevuto il battesimo: “se ti presenti per servire il Signore, preparati alla tentazione. Abbi un cuore retto e sii costante, non ti smarrire nel tempo della seduzione” (Sir 2,1-2).
La tentazione. Che Gesù, come ogni uomo, venga tentato implica il fatto che esista un tentatore, un avversario di Dio e dell’uomo, qualcuno che lo insidia, cioè che tende una trappola per farlo sedere in un posto che non è il suo, qualcuno che cerca di prenderti, di afferrarti e portarti dalla tua parte, di piegare il tuo pensiero e il tuo agire alla sua logica.

Vivere senza sapere che c’è un pericolo, quello di essere ingannati, è molto pericoloso. Dimenticare che c’è un combattimento e che tale combattimento non è contro le creature di carne e di sangue, ma piuttosto contro lo spirito del male, conduce ad una lettura della propria vita completamente sviata e distorta. Questa battaglia però non è affidata alle nostre forze. La vera forza dell’uomo è la capacità di appoggiarsi a Dio, di guardare a lui. La vera forza delle braccia è nella capacità di tenerle elevate, di vivere questa dipendenza dal Signore.
Don Andrea Campisi
Il mondo biblico
Diavolo è una parola che viene dal greco diabolos che sostituisce la parola più antica “satana” che è quella che viene utilizzata da Marco nel vangelo odierno. Satana significa avversario che fa guerra, oppositore che mette un ostacolo sulla strada, è colui che osteggia e aggredisce.
I Padri, nostri maestri
Adamo è stato cacciato nel deserto, Cristo viene nel deserto: infatti sapeva dove trovare il condannato che sarebbe stato ricondotto al paradiso, liberato dalla sua colpa. Senza guida, come avrebbe potuto ritrovare nel deserto la strada smarrita, colui che nel paradiso aveva perso per mancanza di una guida, la strada che stava seguendo? Là, le tentazioni sono numerose, lo sforzo verso la virtù difficile, e facili i passi falsi nell’errore. Seguiamo quindi Cristo, seguiamo dunque le sue orme, e potremo tornare dal deserto al paradiso. (sant’Ambrogio)

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.