Menu

8x1000: serve il sostegno di tutti

18 ottox1000

La giornata di domenica 14 maggio è dedicata alla sensibilizzazione per l’8xmille alla Chiesa cattolica.
Il Servizio Cei invita le parrocchie “a fare la loro parte, come tramite per raggiungere i fedeli”; Molteplici le proposte: comunicare con i propri parrocchiani leggendo un messaggio a fine celebrazione, coinvolgendo l’incaricato diocesano o i referenti parrocchiali per il Sovvenire, distribuendo il materiale del kit informativo o partecipando al concorso TuttixTutti. Nelle parrocchie sono disponibili le schede per coloro che non sono tenuti a presentare il Modello CU.

“La firma – afferma Matteo Calabresi, responsabile del Servizio Cei per la promozione del sostegno economico alla Chiesa – rappresenta un gesto consapevole di partecipazione alla missione della Chiesa. È importante ricordarlo ogni anno durante la Giornata nazionale, informando le comunità sulle destinazioni dei fondi affidati alla Chiesa cattolica”.

Don Leonardo Di Mauro, responsabile degli interventi caritativi nei Paesi del terzo mondo della Cei, spiega l’utilizzo dei fondi: “Abbiamo coscienza che questi dell’8xmille sono soldi pubblici e, quindi, sono soldi che i cittadini italiani affidano ancora con fiducia alla Chiesa italiana. A questa fiducia, la Chiesa risponde garantendo il massimo rigore nell’utilizzo e nella gestione”.

Proprio nell’ottica della trasparenza, dal 2016 i progetti appena approvati sono automaticamente pubblicati sul sito www.chiesacattolica.it/sictm; informazioni sull’utilizzo dei fondi 8x1000 si trovano anche al sito www.8xmille.it.

Leggi il servizio a pagina 10 dell’edizione di giovedì 11 maggio 2017

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna