Menu

(Re)thinking Europe

37Comece

“Il progetto europeo rimane l’unica garanzia di pace per il continente. Per questo è necessario alimentarlo e rinnovarlo con uno sforzo individuale e collettivo in grado di ricalibrare la scala dei princìpi e delle priorità, mettendo la dignità della persona umana e il bene comune al centro delle politiche europee. La Chiesa ed i vescovi europei sono impegnati in questa direzione e intendono dare il proprio contributo al futuro del progetto europeo”.
Lo scrive il vescovo mons. Gianni Ambrosio, vicepresidente Comece (Commissione delle conferenze episcopali della Comunità Europea) nel “Fermo Immagine” di giovedì 26 ottobre, in vista del (Re)thinking Europe, il forum di dialogo internazionale e multidisciplinare con la politica europea ed il mondo accademico in programma in Vaticano dal 27 al 29 ottobre.

Il Vescovo lunedì 30 ottobre interverrà alle ore 17.30 a Tv2000, ospite di Gennaro Ferrara e Marco Burini alla trasmissione “Il diario di papa Francesco”.

La conferenza internazionale “(Re)thinking Europe - Il contributo dei cristiani al futuro del progetto europeo” venerdì 27 viene aperta dal cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato vaticano, dal cardinale Reinhard Marx, presidente Comece, e da Frans Timmermans, primo vicepresidente della Commissione Ue.

Leggi il “Fermo Immagine” a pagina 1 e il servizio a pagina 12 dell’edizione di giovedì 26 ottobre 2017

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna