Menu

20distruz


Il vescovo mons. Ambrosio ha incontrato papa Francesco con i Vescovi della Comece, la Commissione degli episcopati dei Paesi dell’Unione Europea. L’incontro a Roma è stato in vista del grande appuntamento che si svolgerà proprio nella capitale italiana dal 27 al 29 ottobre prossimi sul tema “Ripensare l’Europa”.

“A me sembra che dai primi interventi a oggi, in Francesco sia cresciuta la consapevolezza che l’Europa può e deve giocare un ruolo geopolitico internazionale di primo piano - afferma il Vescovo nell’intervista rilasciata a “il Nuovo Giornale” -. Il progetto di un’Europa che si unisce e lavora per la pace e per l’unità può certamente aiutare le potenze mondiali a trovare il cammino che porta alla pace e a un nuovo ordine di giustizia e di sviluppo”.

“Ma perché l’Europa acquisti autorevolezza - prosegue mons. Ambrosio -, deve prima di tutto superare la tentazione dell'apostasia da se stessa e riconoscersi come comunità di valori con la sua identità storica, culturale, morale e spirituale, prima ancora che geografica, economica o politica. Il Cristianesimo ha contribuito a forgiare questa identità. L’Europa odierna deve credere nella vita e generare figli, altrimenti non ha futuro e la sua storia plurisecolare è destinata a diventare sterile.

Leggi l’intervista al vescovo mons. Gianni Ambrosio alle pagine 12 e 13 dell’edizione di giovedì 25 maggio 2017