Menu

29vian

È lui ad aprire il convegno pastorale d’inizio anno della diocesi di Piacenza-Bobbio. Il prof. Gian Maria Vian, dal 2007 alla guida de “L’Osservatore Romano”,il quotidiano della Santa Sede, interviene sul tema “Papa Francesco e l’annuncio gioiosa del Vangelo” venerdì 9 settembre alle ore 18.30 al Centro “Il Samaritano” in via Giordani 12 a Piacenza.

Il prof. Vian ha il compito di legare in un unico percorso il Giubileo della Misericordia, indetto dal Santo Padre, e le suggestioni dell’esortazione apostolica “Evangelii Gaudium”.

“Le tue Indie sono a Roma”

“Questo Papa – spiega Vian - lo si capisce veramente se lo si vede come missionario. Bergoglio inizialmente aveva il sogno di seguire le tracce del generale dei gesuiti della sua giovinezza e della sua maturità, Pedro Arrupe, che è stato missionario in Giappone, come moltissimi altri loro confratelli. Il suo sogno missionario si è realizzato in patria, nell’Argentina. “Le tue Indie sono a Roma” si sentì dire Filippo Neri che voleva partire per l’Oriente, sulle orme di Francesco Saverio. Per il giovane Bergoglio è stata la stessa cosa”.

Il primo Papa dal “nuovo mondo”

“Francesco – aggiunge il direttore de “L’Osservatore Romano” - è il primo Papa che viene dal “nuovo mondo”, come si definiva l’America, e questo punto di vista nuovo traspare dall’attenzione verso quelle realtà che Bergoglio chiama “periferie”. Quattro giorni prima di essere eletto, nelle riunioni precedenti il Conclave, ha sottolineato che la Chiesa deve uscire da se stessa. Le periferie sono infatti geografiche, sociali, ma anche esistenziali. Le periferie possono tagliare trasversalmente anche una grande città occidentale.

Leggi il servizio alle pagine 12 e 13 dell'edizione di venerdì 2 settembre 2016