Menu

logo new2015 okabbonamenti banner 750

Suor Maurizia e Suor Luisella
Le madri degli ultimi

14srMaurizia srLuisella COP
Entrambe si sono sentite chiamate alla vita religiosa
e hanno dovuto combattere per realizzare la loro vocazione.
Entrambe hanno speso le giornate in cerca degli “ultimi”,
per farli sentire amati, perché non fossero “orfani”.
Entrambe, dal carattere deciso e allegro, erano ben volute.
Entrambe sono state vinte da una malattia
che le ha sottratte alle rispettive comunità nel 2014,
a quaranta giorni di distanza l’una dall’altra.
Suor Maurizia Pradovera e suor Luisella Sebastiani,
la prima Gianellina, l’altra Figlia del Buon Pastore,
hanno operato in ambiti diversi ma simili, dalle carceri alla “strada”,
dal mondo della disabilità alle missioni estere.
Sono state “lievito di bene” fuori e dentro la città
di Piacenza, esempio di fede, generosità e coraggio.
Hanno evangelizzato con il sorriso
e tutti le ricordano con grande affetto e nostalgia.

 

L'AUTRICE.
Lucia Romiti, laureata in filosofia all’Università degli studi
di Macerata e giornalista, è redattrice della rivista
del Rinnovamento nello Spirito Santo, collabora
con il settimanale della diocesi di Piacenza-Bobbio “il Nuovo Giornale”
e con alcune testate locali marchigiane.
Per la collana “Testimoni della fede” de “il Nuovo Giornale”
è autrice di diverse biografie. Per la collana “I santi in tasca”
(edita con “Nuova Editrice Berti”) ha scritto le biografie
di Giovanni Paolo II, Zelia e Luigi Martin, Padre Pio da Pietrelcina,
Teresa Benedetta della Croce, Pio X, Paolo Burali e Andrea Avellino.
Per la collana “Il centuplo quaggiù e l’eternità” è autrice dei libretti
dedicati a don Luigi Bergamaschi, a mons. Antonio Lanfranchi,
Felice Fortunato Ziliani, Francesca Conti, Giovanni Spezia,
Carmen Cammi e Giuseppe Borea.

 

Suor Maurizia e Suor Luisella,
Le madri degli ultimi
Supplemento a "il Nuovo Giornale" di giovedì 7 dicembre 2017

Disponibile in redazione (Piacenza, via Vescovado 5)
Per informazioni: tel. 0523.325995 -

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.