Menu

logo new2015 okabbonamenti banner 750

Al via il servizio Pedibus a Fiorenzuola

 

pedibus copia

Con la riapertura delle scuole prevista, per il prossimo 17 settembre, riparte anche il servizio Pedibus che ricomincerà Martedì 18 settembre. Per chi ancora non conoscesse questo servizio si tratta di un gruppo di bambini che vanno e ritornano da scuola a piedi accompagnati da adulti che controllano.
 ll Pedibus è un'iniziativa dell'Ufficio Ambiente del Comune di Fiorenzuola d'Arda nata con la collaborazione dell'Istituto comprensivo e l'AGE (genitori ), immagine realizzata dall'Istituto Tecnico per  Geometri Alessio Tramello  di  Piacenza.
 La prima linea del Pedibus partirà da Via Casella (di fronte al campo sportivo) per proseguire sui viali pedonali fino alla scuola Elementare; mentre la seconda linea partirà da Via San Francesco per proseguire fino alla Scuola Elementare.
 I genitori interessati potranno rivolgersi:
 -   all’Ufficio Ambiente del Comune di Fiorenzuola d’Arda negli orari d’ufficio dalle 09.00 alle 12.30  - il Martedì e il Giovedì dalle ore 09.00 alle ore 12.30 e dalle 15.00 alle 17.00,
  -   oppure via mail:  
 Chi invece fosse interessato a fare l’accompagnatore potrà comunicare la propria disponibilità all’Ufficio ambiente. Si ricorda che l’impegno è di solo ½ ora a settimana.
 Come spiega anche lo stesso Assessore Franco Brauner “Il pedibus è un servizio molto apprezzato dalla nostra comunità, infatti oltre ad essere completamente gratuito e di buon esempio per tutti. Permette ai bambini di stare insieme e socializzare, fare movimento già dal mattino e soprattutto insegna loro l’importanza del rispetto dell’ambiente e diventare pedoni consapevoli”.
 Senza dubbio un bene per tutta la comunità infatti permette di diminuire notevolmente il livello di traffico ed inquinamento nelle zone limitrofe alle scuole.

Pubblicato il 14 settembre 2018

Ascolta l'audio

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.