Menu

Vigolzone, la biblioteca intitolata a don Franco Molinari

 vigolzo

È tutto pronto a Vigolzone per la Fiera d’Autunno, la manifestazione organizzata da Comune, Comitato Esercenti e Pro loco che giunge quest’anno alla sua nona edizione. Domenica 14 ottobre la festa animerà le piazze e le vie centrali del paese dalle 8 del mattino fino a sera con un grande mercato, stand gastronomici e degustazioni, mostre, musica, giochi e spettacoli per grandi e bambini. Secondo una formula ormai consolidata, via Roma sarà chiusa al traffico per ospitare un grande mercato con banchi di qualità, produttori agricoli, produttori di prodotti tipici locali e hobbisti creativi. Ma si potrà anche fare shopping nei negozi del paese, che saranno aperti per l’occasione. Dopo il taglio del nastro alle ore 9.45, l’attenzione sarà puntata sul Centro civico per la cerimonia di intitolazione della Biblioteca comunale a don Franco Molinari, vigolzonese illustre, storico, giornalista e docente universitario, un intellettuale visionario che ha dato un contributo lucido ed estremamente attuale per l’interpretazione della contemporaneità. Lo spazio 0-6 anni della biblioteca sarà invece dedicato alla maestra Giovanna Legatti, che ha insegnato nella scuola di Vigolzone tra il 1950 e il 1960 adottando le tecniche pioneristiche ispirate al pensiero pedagogico e sociale di Célestin Freinet. Dalle 10 alle 13 si potrà approfittare dell’apertura straordinaria della biblioteca per curiosare tra le novità editoriali o cercare qualche chicca nel mercatino dei libri usati allestito dal Circolo dei Lettori. Sempre al Centro civico alle ore 11 sarà inaugurata la mostra allestita dall’associazione Culture per lo Sviluppo per celebrare i 100 anni dalla fine della Grande Guerra. Attraverso foto, documenti originali, testimonianze e approfondimenti l’esposizione ripercorre gli anni del conflitto e quelli immediatamente successivi dalla duplice prospettiva nazionale e locale.
La Fiera potrà anche essere l’occasione per scoprire il territorio partecipando alla marcia organizzata dal Gruppo Marciatori GM Alta Valnure, con partenza dalle 8 alle 9.30 dallo stadio comunale e percorsi da 6, 10 e 17 km e passaggio nel parco del castello di Vigolzone. Dalle 10 in piazza Serena si potranno acquistare caldarroste e castagnaccio preparati dalla Proloco di Vigolzone, mentre da mezzogiorno saranno in funzione gli stand gastronomici con tante specialità della cucina piacentina, tra i cui famosi tortelli con la coda. Come da tradizione la Proloco devolverà in beneficenza l’intero ricavato della giornata. Si potrà pranzare anche in tutti i bar e nei ristoranti del paese che per l’occasione apparecchieranno i loro tavoli all’aperto e proporranno piatti a tema. Numerose le attrazioni che si susseguiranno per tutta la giornata: dalle 15.30 musica e danze su balera d’acciaio con l’orchestra Daniele Cordani, teatro di strada con lo spettacolare bubble show di Eros Goni in piazza Castello alle 15.30 e alle 17, e ancora giochi, trenino e gonfiabili per i più piccoli.

Pubblicato il 9 ottobre 2018

Ascolta l'audio

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.