Menu

logo new2015 okregalaNG18 test

  • 1
  • 2
  • 3
Prev Next

La Madonna del Rosario, una solennità di antica tradizione

rosario borgotaro

Una grandissima partecipazione a Borgotaro per onorare la Madonna del Rosario, solennità di antica tradizione ancora molto viva nei cuori della comunità, che ogni 7 ottobre si rinnova: nella chiesa di San Domenico il parroco don Angelo Busi ha officiato domenica scorsa la Messa solenne animata dal Coro di Sant’Antonino, cui ha fatto seguito una grande processione lungo le vie del centro storico sulle note del Corpo bandistico, terminata con la benedizione dei bambini e della popolazione.
La ricorrenza liturgica, istituita nel 1571 da san Pio V per ringraziare la Vergine del favore accordato alle milizie cristiane contro gli Ottomani durante la battaglia di Lepanto, è stata preceduta quest’anno a Borgotaro da una serie di iniziative volte a dare maggiore solennità alla memoria ed a disporre gli animi dei fedeli a vivere appieno la festa religiosa. Nella serata di giovedì la comunità ha potuto prendere parte in San Domenico alla veglia di preghiera guidata dal parroco, il quale ha proposto alcune meditazioni sulle Sacre Scritture, a cui ha fatto seguito l’Adorazione eucaristica; molte persone si sono poi date appuntamento per il concerto lirico “Preghiere in musica”, patrocinato dal locale Lions club, che ha visto esibirsi artisti di fama internazionale nei brani più belli del repertorio classico europeo, da Verdi, a Chopin, a Saint-Saëns per aprire i cuori dei fedeli all’ascolto.
“Lo scopo di questo momento musicale, dedicato alla Madonna del Rosario, è lo stesso con cui Dio ci chiama a vivere la nostra vita – ha affermato don Angelo –: creare armonia per costruire una società basata sui valori del Vangelo. Così come la musica non perde mai il proprio valore attualizzante, così anche noi dobbiamo incidere positivamente sul nostro presente con le opere”. Una serata straordinaria sia per il senso racchiuso nelle note, sia per il talento e la caratura degli artisti presenti, diretti in una superba esibizione dal maestro Roberto Barrali: i soprano Angela Gandolfo, Mary Gougousi e Serine De Labaume, noti professionisti con all’attivo esibizioni nei maggiori teatri del mondo, Kostantinos Mavrogenis, baritono dell’Opera Nazionale Greca, e il maestro Giorgio Fiori, primo violoncello in numerose formazioni europee.
La tre giorni di eventi è culminata sabato con la celebrazione penitenziale che ha preceduto la festa: un momento di devozione che ancora richiama tanta parte della comunità a porsi sotto la materna protezione di Maria.

Pubblicato l'11 ottobre 2018

Ascolta l'audio

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.