Menu
logo new2015 ok logo appStore logo googleStore
  • 1
  • 2
Prev Next

ConNETtiamoci, una sola rete per aiutare le famiglie in difficoltà

famiglia

 

Un progetto ambizioso, ma anche strettamente legato alla concretezza del territorio e alle persone che lo vivono: questo è ConNETtiamoci, un’iniziativa promossa dalle società di volontariato e nata per creare reti e legami tra vari enti, al fine di supportare le famiglie più in difficoltà. Capofila del progetto è l’associazione Abracadabra – Progetto Famiglie, insieme a Vitamina L, Croce Rossa e AVIS; a esse si aggiunge l’associazione La Ricerca, come partner organizzativo. Il progetto si avvale anche della collaborazione di Svep Piacenza e dell’Ufficio di Piano del Distretto di Ponente, con l’ausilio di fondi regionali. Questa iniziativa, dichiara Daniele Righi di Abracadabra, ha l’obiettivo “da un lato di garantire un affiancamento concreto e un supporto per le famiglie, dall’altro di sensibilizzare quante più persone possibile riguardo a queste tematiche”, riunendo allo stesso tavolo la scuola, gli enti locali e i servizi sociali. Ciò si traduce nel reperimento e nella formazione pratica di un buon numero di volontari, che possano davvero aiutare le famiglie bisognose. Ormai giunto alle sue ultime fasi, ConNETtiamoci propone ora alcune occasioni di “formazione e informazione” riguardo a due degli aspetti che, nel bene e nel male, toccano più da vicino le famiglie: lo sport e le sostanze stupefacenti.
Lunedì 21 ottobre infatti, presso il Centro Culturale di San Nicolò, alle ore 20.45, il dr. Michele Bisagni, psicologo, terrà un incontro sui valori educativi nella gestione del gruppo in ambito sportivo.
Giovedì 24 ottobre, sempre alle 20.45, all’Oratorio San Filippo Neri di Castel San Giovanni, i dottori Cristina Maestri e Mauro Madama parleranno del consumo di sostanze stupefacenti, per dare utili strumenti di informazione e prevenzione a chi si trova a contatto con ragazzi che presentano questi problemi. Si tratterà di incontri rivolti a tutti coloro che, in un ruolo educativo, affiancano le famiglie e i minori, e che avranno l’obiettivo di “rafforzare e incrementare ulteriormente la rete creata sul territorio a favore delle famiglie fragili”, conclude Righi.

Paolo Prazzoli

Pubblicato il 16 ottobre 2019

Ascolta l'audio   

Altri articoli...

  1. L'evangelista Matteo, uno scriba divenuto discepolo e maestro
  2. Un anno di «Ac...cogliere»: dalla comunità all'agricoltura biologica
  3. «Vocazione»: a Punto Incontro prosegue la lettura della «Christus Vivit»
  4. SAE, 50 anni di ecumenismo a Piacenza
  5. Suicidio assistito, dalla sentenza della Corte Costituzionale un cambiamento epocale
  6. Dall’arte greca alla bellezza di oggi
  7. «Signore, insegnaci a pregare!»
  8. La Giornata per la pace al santuario di Strà
  9. «Una Cattedrale, una città», i prossimi eventi
  10. La Giornata mondiale delle bambine e delle ragazze
  11. A Castel San Giovanni la mostra "Walking in your shoes"
  12. Mons. Busani: l'evangelista Giovanni, un testimone amato e indispensabile
  13. Don Lusignani presenta il suo ultimo libro «Coram deo»
  14. Allarme dai Medici Cattolici: la povertà è il primo fattore di rischio per la salute
  15. Don Tagliaferri, don Kanda Wa Kanda e padre Nsimina Masengi: nomine nel clero
  16. Coltivare la biodiversità
  17. «La grazia di Dio può trasformare qualsiasi vita»
  18. «La casa che stavo cercando»: due storie di rinascita
  19. Sognare un futuro diverso
  20. Sae, convegno il 12 al Collegio Alberoni
  21. Giovani e famiglia
  22. Viaggio nel cuore dell’uomo
  23. La grande musica promuove l’8 per mille
  24. Il 7 messa di guarigione spirituale in S. M. di Campagna
  25. Il film «Aquile randagie» al Corso e al Capitol di Fiorenzuola
  26. «Mettiamoci in ginocchio per rialzarci diversi»
  27. «Lo avete fatto a me», celebrato il mandato A.C.
  28. La Bottega del Riuso, apertura a Borgonovo
  29. Dopo di noi, incontri sulla realtà abitativa di persone disabili
  30. La «Caccia ai tesori dell’arte» a Piacenza
  31. Una serata per Francesca Lipeti
  32. Anteprima del documentario «Caro Montini» a Brescia
  33. Alla Passerini Landi si parla di gioco d'azzardo
  34. La donna e il fariseo in lotta dentro di noi
  35. La festa degli anniversari di matrimonio a Castel San Giovanni
  36. Uno spazio informativo gratuito sulla mediazione familiare
  37. Quattro corali e un'orchestra per il concerto inaugurale dell'evento su «Carracci»
  38. Archivio di Stato, si parla del senatore Spigaroli
  39. Riapre la Galleria Alberoni
  40. Un Grest nelle zone colpite dal terremoto

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente