Menu

Giovanni Cantoni

CANTONI GIOVANNI

Giovanni Cantoni, il grande impegno per un mondo cristiano

Negli anni ’60 ha dato vita alla realtà di Alleanza Cattolica. Aveva 81 anni

“Con immensa tristezza e con grande speranza nella Resurrezione annunciamo la morte del fondatore di Alleanza Cattolica Giovanni Cantoni, avvenuta a Piacenza il 18 gennaio. Lo affidiamo alla Vergine Maria che Giovanni ha servito con costanza ed entusiasmo per tutta la vita”. Così scrive il sito dell’associazione che rappresenta il cuore spirituale del suo impegno nel segno della fede.
I funerali sono in programma nella basilica di S. Antonino lunedì 20 gennaio alle ore 15 e verranno presieduti da  S. E.  Gianni Ambroisio, Vescovo di Piacenza.

Nato nel 1938
Cantoni è nato a Piacenza il 23 settembre 1938. Di formazione giuridica, si è interessato di diritto positivo e diritto naturale, filosofia e teologia. Nel ’60, in occasione del centenario dell'unità d’Italia, ha raccolto insieme allo storico piacentino Carlo Emanuele Manfredi alcuni scritti del gesuita Luigi Taparelli d’Azeglio (1793-1862) pubblicandoli con il titolo “La libertà tirannia. Saggi sul liberalismo risorgimentale” con le Edizioni di Restaurazione Spirituale, da lui stesso promosse. Sono gli anni in cui Cantoni avvia pian piano la realtà che prenderà il nome di “Alleanza Cattolica”. Un direttorio dell’associazione risale al 1977 e lo statuto al 1998. La sede è a Roma.

Alleanza Cattolica
“Alleanza Cattolica è un’associazione di laici cattolici che si propone lo studio e la diffusione della dottrina sociale della Chiesa. Il motto dell’associazione - spiega il sito di questa realtà ecclesiale - è «Ad maiorem Dei gloriam et socialem», «Per la maggior gloria di Dio anche sociale». Lo stemma di Alleanza Cattolica è costituito da un’aquila nera con un cuore rosso sormontato dalla croce. L’aquila è l’animale simbolico dell’apostolo san Giovanni e testimonia la volontà di essere figli di Maria, come l’Apostolo prediletto che ha riposato sul Cuore di Gesù. Circa il cuore, dice Pio XII che «è [...] nostro vivissimo desiderio che quanti si gloriano del nome di cristiani e intrepidamente combattono per stabilire il regno di Cristo nel mondo, stimino l’omaggio di devozione al Cuore di Gesù come vessillo di unità, di salvezza e di pace». Circa la croce sul cuore, cfr. il Cantico dei Cantici (8, 6): «ponimi come sigillo sul tuo cuore»”.

L’opera di Cantoni
Sempre negli anni ’60 Cantoni dirige la collana di saggistica delle torinesi “Edizioni dell'Albero”, di cui è stato uno dei fondatori. Promuove in Italia gli scritti dello storico e politologo americano Thomas Molnar, del teologo francese Roger-Thomas Clamel, dello storico e giurista spagnolo Elias de Tejada y Spinola e del pensatore e uomo politico brasiliano Plinio Corrêa de Oliveira.
Collabora a diverse iniziative editoriali, traducendo e presentando testi di etnologia, di fenomenologia della religione e spiritualità. La sua firma si lega ad articoli sul Secolo d’Italia (in cui ha curato la rubrica “Dizionario del pensiero forte), L’Osservatore Romano e Nuova Antologia.
Nel ’72 fonda l'editrice Cristianità e pubblica come primo libro “Rivoluzione e Contro-Rivoluzione” di Corrêa de Oliveira, apparsa con un'introduzione dello stesso Cantoni, che in essa ripercorre sinteticamente la storia italiana degli ultimi due secoli e ne analizza gli avvenimenti alla luce del pensiero cattolico. All'editrice Cristianità si affianca poi l'omonima rivista, organo ufficiale dell'associazione. Cantoni è anche stato rettore dell'Istituto per la Dottrina e l'Informazione Sociale (IDIS).

L’associazione
Nel 2012 “Alleanza cattolica” ha ottenuto il riconoscimento ecclesiastico come associazione privata di fedeli da parte del vescovo di Piacenza-Bobbio mons. Gianni Ambrosio. Da quell’anno al fondatore e reggente nazionale Giovanni Cantoni, si è affianca come reggente vicario Massimo Introvigne. Dall’aprile 2016 è attivo un comitato di Reggenza composto da sei membri, e presieduto dal prof. Mauro Ronco; nel 2016 è stato eletto Marco Invernizzi come reggente nazionale fino al 2022 con Cantoni reggente onorario.

La spiritualità
“Nella formazione dei membri dell’associazione – spiega sempre il sito - hanno fondamentale importanza i mezzi spirituali, fra i quali vengono privilegiati il rosario, l’adorazione eucaristica, il pellegrinaggio e gli esercizi spirituali secondo il metodo di sant’Ignazio di Loyola. La formazione comprende poi lo studio dei documenti del Magistero della Chiesa in tema sociale, così come l’analisi e l’interpretazione del moderno processo rivoluzionario di secolarizzazione, di allontanamento cioè delle società da Dio e dalla sua legge. [...] Alleanza Cattolica è un organismo civico-culturale di laici cattolici - indipendente da ogni partito politico -, che si propone la propagazione positiva e apologetica, quindi anche polemica, e la realizzazione della dottrina sociale della Chiesa, applicazione della perenne morale naturale e cristiana alle mutevoli circostanze storiche. La sua azione si situa nel campo dell’instaurazione cristiana dell’ordine temporale; è mossa dalla carità politica, cioè dall’amore per il bene comune; mira alla promozione e alla costruzione di una società a misura di uomo e secondo il piano di Dio – nella prospettiva della sua maggiore gloria, anche sociale - cioè di una civiltà che possa dirsi a buon diritto cristiana, in quanto rispettosa dei diritti divini e consapevolmente vivente all’interno delle frontiere poste dalla dottrina e dalla morale della Chiesa. La speranza della storica instaurazione di una tale civiltà è sostenuta dalla promessa della Madonna a Fatima: «Infine, il mio Cuore Immacolato trionferà»”.

Altri articoli...

  1. Il dialogo sul Cantico dei cantici: cristiani ed ebrei a confronto
  2. Pregare per superare le dipendenze
  3. Il messaggio dei Vescovi in vista delle elezioni regionali 2020
  4. Don Luigi Verdi: «occorre ritornare bambini e innamorati»
  5. Dall'Argentina alla Terra Santa passando per Roma, Lisieux, Napoli, Madrid: il 2020 con l'Ufficio Pellegrinaggi
  6. Suor Antonella, alla ricerca di un «oltre» nel Carmelo
  7. Edoardo Cappellano promosso Generale di Brigata dei Carabinieri
  8. Accordo diocesi-Comune per riqualificare piazza Duomo
  9. Intesa tra Comune e Diocesi per uno scavo che porti alla luce i resti del Battistero in Piazza Duomo
  10. Il ministro Paola De Micheli in visita alla mensa Caritas
  11. L’Amministrazione Barbieri a metà mandato: «Piacenza accetta le sfide senza paura»
  12. «Solo con la concordia si può crescere»: il messaggio del Vescovo agli amministratori
  13. Diocesi: nell’Annuario 2020 tutte le Comunità pastorali
  14. Dall'impegno sociale al monastero
  15. Caritas: una grande famiglia impegnata nel dono
  16. Veglia d'Avvento dei Giovani: una serata di preghiera e riflessione
  17. Zamagni: urge una trasformazione dell'economia
  18. Mons. Dallospedale direttore dell'Ufficio missionario
  19. Costruire ponti nel solco di Scalabrini
  20. Africa Mission: in più di mille in ricordo di Don Vittorione a Moroto
  21. Terremoto in Albania: la Caritas si attiva   
  22. «Teniamo viva la fede in Dio nella nostra città»
  23. La forza del battesimo: perché il figlio non diventi un’ossessione
  24. “Si può fare”: istituite le Comunità pastorali nella diocesi
  25. Mattarella: i giornali cattolici sono una presenza preziosa
  26. Cadeo, la Casa accoglienza è un segno di umanità
  27. Il vero miracolo di Lourdes
  28. Arrivederci, don Giorgio! In Cattedrale il funerale del vescovo Corbellini
  29. Nasce in diocesi il Servizio tutela minori
  30. Addio a mons. Giorgio Corbellini
  31. «Non c'è muro che possa fermare le migrazioni»
  32. Acisjf, la "Valigia della speranza"
  33. Mons. Paglia: «Perché la morte è nostra sorella»
  34. «L'ironia come arma contro l'imbarazzo»
  35. Giovani, il 44% compra ancora nei negozi
  36. Carracci, il grande maestro del Seicento
  37. «Forti senza violenza»
  38. Alpini, la solidarietà nel tempo dell’individualismo
  39. A Rai3 vince Bobbio, «Borgo dei borghi» 2019
  40. Il diacono Boledi testimone dello spirito di servizio degli alpini

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente