Menu
logo new2015 ok logo appStore logo googleStore

Il Vescovo: preghiamo perché tutti siano liberati nel cuore dal male

FotoDELPAPAprocessione

“Nessuna guerra risolve questioni e conflitti!”. Sono le parole appassionate del vescovo mons. Adriano Cevolotto, rivolte ai fedeli raccolti in Cattedrale, la sera del 13 maggio. Una celebrazione iniziata in piazza Cavalli dove si è radunata una folla numerosa che, seguendo la statua della Madonna di Santa Maria in Campagna”, si è portata verso la Cattedrale passando per il corso Vittorio Emanuele, via Sant’Antonino e via Chiapponi.

Due Giubilei ci interpellano
Stiamo vivendo - ha aggiunto il Vescovo - un momento storico e abbiamo seguito l’effige della Madonna di Campagna per le vie della città”. L’ultima volta che avvenne una processione come questa fu nel 1954, quando la Madonna venne incoronata e proclamata Regina di Piacenza su mandato di Pio XII. “Due significativi giubilei ci interpellano - ha proseguito il Presule - uniamo simbolicamente due chiese: la Cattedrale e la Basilica di Santa di Campagna che celebrano,  rispettivamente, 900 e 500 anni dalla loro fondazione”.

Il viaggio di Maria
La riflessione del Presule ha preso come modello il viaggio di Maria verso la cugina Elisabetta, compararando la visitazione di Maria alla processione attraverso le vie della città, in cui ognuno ha camminato portando la sua esistenza con il bagaglio di preoccupazioni e speranze.
“Il verbo che caratterizza la visita di Maria è quello dell’andare in fretta,  - ha sottolineato mons. Cevolotto - con il desiderio di incontrare, portando in dono se stessa. L’andare di Maria è un cammino  di pace che è sempre molto più semplice dell’andare in guerra. Il dirigersi verso un conflitto richiede, infatti calcoli, complicazioni e strumenti di distruzione. Invece la pace è molto più semplice, economica e conveniente. Andare con Maria è gustare la presenza di un dono, è un manifesto politico, è un modo di pensare la convivenza, la polis...”.

FotoDELPAPAbenedizione 4

Nelle foto: in alto, l'avvio della processione verso la Cattedrale; sopra, la benedizione alla statua della Madonna (foto Del Papa);
sotto, un altro momento della processione.

processione 13 MAGGIO 2022

Il male si prolunga nel tempo
Per il Vescovo la guerra, se si porta avanti senza trattative, alla fine arriva a formalizzare un vincitore e un vinto, ma è estremamente importante invece chiedere l’intercessione di Maria per trovare nella pace lo stile quotidiano del vivere.
“Non dobbiamo - ha sottolineato mons. Cevolotto - cadere nella mentalità della guerra, perché il male si prolunga nel tempo, nascono sentimenti di odio, rivalsa e vendetta. Il messaggio evangelico del perdono del nemico è l’altro fronte su cui costruire la pace”.
Compiacendosi della risposta positiva dei molti fedeli presenti, il Vescovo ha concluso la celebrazione con l’appello alla Madonna di Campagna, affinché tutti siano liberati nel cuore dal male.

processione2

 
Nella foto sopra, la celebrazione in Cattedrale.

Pubblicato il 14 maggio 2022

Ascolta l'audio

Altri articoli...

  1. Cresima agli allievi di Polizia. Il Vescovo: vivete con amore gratuito
  2. «Grazie Caritas, ci insegni ad essere comunità solidale»
  3. Valcolatte, una giornata all’insegna della famiglia
  4. Da Piacenza a Lourdes con il Vescovo
  5. Il Vescovo interviene alla festa di fine Ramadan
  6. Don Borea: il suo perdono ci può ancora illuminare
  7. Mons. Cevolotto: con Maria per una Chiesa di popolo
  8. E' morto mons. Coletto, anima della riscoperta di San Colombano
  9. Anche Zamagni per i 900 anni della Pieve di Vigoleno
  10. Il Vescovo a Pasqua: stupore, non rassegnazione
  11. Via Crucis: cattolici, evangelici e ortodossi, insieme per chiedere la pace
  12. Il messaggio del Vescovo alla diocesi: Ripartire con la forza della Pasqua
  13. Messa in Coena Domini. Il Vescovo: non cediamo alle discriminazioni
  14. Il Vescovo alla Messa crismale: «la bellezza di camminare insieme»
  15. Santa Maria di Campagna: Piacenza nell'Italia del '500
  16. Campagna Amica: Piacenza protagonista con i suoi prodotti
  17. Ramadan, il Vescovo incontra la Comunità islamica
  18. Mons. Delpini in Cattolica: la Chiesa? Una piramide rovesciata
  19. Cattolica, un «upgrade» comunicativo per rapportarsi con i giovani
  20. S. Maria di Campagna: la preghiera del cardinal Re per la pace
  21. Punto Incontro: non diamo per scontata la democrazia
  22. S. Maria di Campagna, capolavoro di fede e di arte
  23. Africa Mission, una storia di solidarietà da 50 anni
  24. Il Vescovo in S. Giuseppe Operaio: la Chiesa cresce anche grazie ai carismi
  25. Dies Academicus.«occorre un nuovo ordine solidale dello sviluppo»
  26. Il Vescovo: Piacenza sempre più città universitaria
  27. Le suore anziane che hanno lasciato il posto alle mamme in fuga dalla guerra
  28. Don Ciotti: «Non dimentichiamoci delle altre 33 guerre»
  29. Azione cattolica: impresa, sport, Chiesa e scuola a confronto sull'accoglienza
  30. Scout in Cattedrale: a cento anni con la forza degli inizi
  31. Don Puglisi e il coraggio di fare il primo passo
  32. Gli alunni del Sant'Eufemia intervistano il Vescovo
  33. Paola Bignardi: la guarigione del cuore comincia dall'ascolto
  34. 25 marzo: anche Piacenza affida la Russia e l'Ucraina a Maria
  35. Il Vescovo: «I martiri innamorati e appassionati del Vangelo»
  36. Suore di mons. Torta, l'abbraccio del Papa
  37. Centenario Suore della Provvidenza: grazie Piacenza
  38. «Lascialo andare per le sue montagne»: don Camo è con noi
  39. «La Camoteca»: uno spazio per la memoria e per il futuro
  40. Don Basini lancia "I Venerdì della pace"

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente