Menu

logo new2015 okabbonamenti banner 750

  • 1
  • 2
  • 3
Prev Next

A La Ricerca la scuola tra disagi e nuove prospettive

 farescuolaoggi

“Fare scuola oggi: il disagio degli studenti, la solitudine degli adulti. Cerchiamo insieme nuove prospettive”. È il titolo dell'incontro in programma lunedì 29 ottobre, organizzato dal Servizio Famiglie dell'associazione "La Ricerca", che metterà a confronto relatori esperti ed esponenti del mondo della scuola con un pubblico (si auspica) di genitori, di giovani e di insegnanti.
Interverranno il prof. Pierpaolo Triani, professore associato di Didattica Generale alla Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università Cattolica di Piacenza, la prof.ssa Antonia Rizzi, dirigente scolastico dell’istituto superiore di Codogno, e Paolo Savinelli, responsabile dei Servizi Educativi dell’associazione “La Ricerca”.

La serata, aperta a tutti, avrà inizio alle ore 20.45 nella sede della “Ricerca” (Piacenza, Stradone Farnese 96), primo piano.

La onlus piacentina, da più di 35 anni impegnata al fianco dei giovani e delle famiglie in difficoltà, è presente nelle scuole di Piacenza e provincia con diversi sportelli dell’ascolto e progetti che affiancano i docenti nel complesso ruolo educativo che va oltre la didattica.
Il confronto aperto lunedì sera avrà lo scopo di stimolare riflessioni e proporre azioni che tengano conto delle tante sfaccettature e problematiche della scuola di oggi, a partire dalle diverse e non sempre decifrabili manifestazioni di disagio dei ragazzi che possono sfociare in problemi di dipendenza da sostanze, difficoltà relazionali, fenomeni di bullismo, difficoltà di apprendimento fino all’abbandono scolastico.
Si parlerà anche della parte riguardante il difficile ruolo (non sempre valorizzato e riconosciuto) degli insegnanti che spesso si trovano soli ad affrontare disfunzioni e continui cambiamenti normativi e sociali.
Si cercherà anche di sviscerare un aspetto particolarmente delicato: il difficile dialogo tra docenti e genitori, un dialogo spesso minato da incomprensioni e visioni diametralmente opposte, che fatica a trovare obiettivi educativi condivisi.

Pubblicato il 23 ottobre 2018

Ascolta l'audio

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.