Menu
logo new2015 ok logo appStore logo googleStore

Calza: «Condivido il messaggio dell’Antonino d’Oro, tutti siano una cosa sola»

Patrizia Calza 2

I Canonici del Capitolo della Basilica di Sant’Antonino martire, hanno annunciato di aver voluto assegnare il premio “Antonino d’oro 2020” alla città e alla provincia di Piacenza, che hanno subito e fronteggiato la pandemia del Covid-19 più di altre realtà italiane.
“È un evento straordinario – osserva il sindaco di Gragnano Patrizia Calza -. Mai in precedenza è stato assegnato il riconoscimento a una comunità, ma sempre ad un singolo soggetto. Condivido questa scelta e ne colgo appieno le motivazioni che sono quelle che ho maturato sia come cittadina, sia come sindaco e che ho raccontato brevemente nel giornale parrocchiale «Di nuovo Insieme». Sono le stesse motivazioni che ogni giorno ho tradotto nel messaggio quotidiano alla comunità, con l'inciso finale «Che tutti siano una cosa sola». Non ho mai personalmente condiviso l'hashtag #andràtuttobene perché si sapeva che per alcuni sarebbe andata proprio male, così come è avvenuto. Per altri ancora permangono tante difficoltà di salute, economiche, psicologiche”.
In tutto questo immane dolore rimangono però alcune certezze, evidenza il sindaco gragnanese. “Che ciascuno di noi ha bisogno dell'altro, che i risultati positivi raggiunti sono il frutto del lavoro comune, che le sfide del futuro si potranno superare solo insieme, come fossimo tutti «una cosa sola». Per questo il 4 luglio sarò alla cerimonia, per rappresentare anche la comunità di Gragnano che, insieme al resto della Provincia, ha sofferto, combattuto e lavorato a tutela di tutti e di ciascuno. A nome della mia comunità gragnanese a cui appartengo, un grazie sentito ai Canonici del Capitolo della Basilica di Sant’Antonino”.

Pubblicato il 27 giugno 2020

Ascolta l'audio   

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente