Menu
logo new2015 ok logo appStore logo googleStore

Con Cooltour visita guidata in presenza alla Perduca

la pietra perduca

Domenica 26 luglio tornano le visite guidate di CoolTour, in collaborazione con Kronos - Museo della Cattedrale, con due appuntamenti: al mattino e al pomeriggio. Sarà l’occasione per scoprire dal vivo la piccola chiesa di Sant’Anna alla Pietra Perduca (Travo), uno scrigno di storia, arte e fede incastonato nel meraviglioso paesaggio della Val Trebbia, in concomitanza con la solennità di Sant’Anna. Situata tra le colline e il Fiume Trebbia, la chiesa si erge sopra un imponente affioramento ofiolitico, roccia dal colore scuro nella quale ancora si trovano alcune vasche scavate, forse in uso alle antiche popolazioni della Valle.
La chiesetta conserva al suo interno resti di un ciclo di affreschi del XIV-XV secolo, rappresentanti la Vergine e una serie di Santi, tra i quali San Michele pesatore di anime e San Colombano, fondatore del cenobio di Bobbio.
I turni di visita di domenica 26 in presenza si terranno: alle ore 11 (al termine della messa), con un intervento iniziale del parroco, don Giampiero Esopi, e alle ore 16.
Il costo della visita è di 5 euro. Sconto “CoolTour” per chi acquista anche la visita «Le chiese di Rivergaro al tramonto» tenuta in occasione di Appennino Festival e che si svolgerà, nella stessa giornata, alle 20.30 (info visita Rivergaro 3299848948): in questo caso entrambi i biglietti per 7 euro.
E' obbligatoria l'iscrizione. Per iscriversi è necessario inviare una e-mail a indicando nell'oggetto ISCRIZIONE PERDUCA 26 Luglio e nel testo nome, cognome e numero di telefono (di almeno un partecipante) e numero di posti richiesti.
L’appuntamento è all’ingresso della chiesa di Sant’Anna – Pietra Perduca (Travo), domenica 26 LUGLIO ore 10.40 per il primo turno, ore 15.40 per il secondo. Per raggiungere la chiesa è necessario percorrere in autonomia una strada bianca a piedi (circa 15 minuti). Portare abbigliamento comodo e scarpe basse antiscivolo.

Pubblicato il 22 luglio 2020

Ascolta l'audio   

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente