Menu
logo new2015 ok logo appStore logo googleStore

Filippazzi, un crocifisso dedicato alle vittime del Covid

il crocifisso dedicato alle vittime da covid a filippazzi

E' il primo monumento dedicato alle vittime del covid-19 e sorgerà a Filippazzi nel cuore della Val Trebbia. E' un crocifisso traforato in modo che si intraveda la luce, la luce della speranza. Richiama quello davanti al quale papa Francesco pregò alla fine di marzo, solo in una piazza San Pietro deserta,  chiedendo la fine della pandemia.  A realizzarlo l'artista di Fiorenzuola Stefano Villaggi con Francesca Bonomini. Sorgerà a monte della Cappella del Voto e verrà inaugurato domenica 2 agosto.

don mario e don giovanni boselli

Nelle foto: in alto, il crocifisso di Stefano Villaggi; sopra, don Mario e don Giovanni Boselli.

La giornata è dedicata al ricordo dei fratelli gemelli don Giovanni e don Mario Boselli e a tutte i morti di coronavirus. I fratelli Boselli sono morti nel marzo scorso a pochi giorni di distanza uno dall’altro: negli anni grazie a loro e alla famiglia, la Cappella del Voto è diventata uno dei tanti segni di fede in cui l’uomo “pellegrino in questa valle di lacrime” trova la sua consolazione, in particolare in questo periodo segnato dalla pandemia.

Il programma del 2 agosto
Domenica 2 agosto i pellegrini saranno accolti nella suggestiva cornice del bacino del Concrena, dove sorge la Cappella del Voto. Qui la prima messa è in programma alle ore 10.30; seguirà la recita dell’Angelus alle ore 12. Nel pomeriggio si inizia  con la recita del rosario alle ore 15.30 e alle ore 16 la celebrazione della messa al campo, presieduta dal vescovo emerito di Fidenza mons. Carlo Mazza. Come da tradizione, si terrà la processione con la statua della Madonna di Fatima trasportata dagli Alpini di Perino; la supplica alla Vergine concluderà la celebrazione.
Per chi desidera trascorrere alcune ore in compagnia,  gli organizzatori hanno previsto un punto di ristoro organizzato da "La Bisia".

Pubblicato il 29 luglio 2020

Ascolta l'audio   

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente