Menu
logo new2015 ok logo appStore logo googleStore

Torna a Piacenza «Dona una spesa»

"dona una spesa", presentazione 

La macchina della solidarietà piacentina si mette in moto a favore delle famiglie in difficoltà. Si terrà sabato 26 settembre nei supermercati Conad Piacenza, così come in quelli di Parma e Reggio, la raccolta di generi alimentari “Dona una spesa”, promossa da CSV Emila, il centro servizi per il volontariato nato dall’unione dei tre Centri di Parma, Reggio e Piacenza.
Davanti ai 13 punti vendita Conad di Piacenza e Provincia, i volontari di diverse associazioni del territorio piacentino - Emporio Solidale Piacenza Onlus, Croce Rossa e Gruppo Caritas di Podenzano, Gruppo Caritas unità pastorale Rivergaro, Pubblica Assistenza San Giorgio Piacentino, Gruppo Caritas di Castell’Arquato, Casa della Carità di Fiorenzuola d’Arda, Gruppo volontari Emergency - raccoglieranno nei loro sacchetti, in tutta sicurezza, quei generi non deperibili necessari per la dispensa di tante famiglie fragili e in condizioni di povertà: olio, tonno, legumi, carne in scatola, pasta, farina, alimenti per bimbi, biscotti, merendine, ma anche prodotti per l’igiene personale. Per incentivare la donazione, sarà possibile approfittare dell’operazione bis, che - in un paniere di 300 prodotti scelti da Conad - permetterà di “acquistare due e pagare uno”.

Un aiuto per la serenità di molte famiglie

L’iniziativa è stata presentata nella mattinata del 23 settembre presso l’Emporio Solidale di Piacenza, pronto a rifornire i propri scaffali con quanto verrà raccolto nella giornata di sabato.
“Si tratta di un aiuto quanto mai essenziale per la serenità di tantissime famiglie che si sono ritrovate fragili – ha detto Laura Bocciarelli, vice presidente di Csv Emilia -. Dall’emergenza covid, sia l’Emporio che le diverse realtà coinvolte nella raccolta hanno registrato un aumento significativo delle richieste. Come Csv Emilia siamo stati durante tutto il periodo dell’emergenza a supporto delle associazioni e dei tantissimi volontari che non si sono mai fermati. Con il loro prezioso contributo è stato possibile dare risposte immediate per cercare di non lasciare indietro nessuno”. Anche il presidente dell’Emporio Solidale Mario Idda si è soffermato sull’importanza dell’impegno dei volontari: “Un capitale umano - ha sottolineato - che rappresenta il bene più prezioso di tutti”. In poco più di un anno – L’Emporio ha aperto i battenti nel luglio 2019 - sono numeri importanti quelli registrati dalla struttura di via Primo Maggio. “Dall’inizio dell’attività - ha informato Idda -, considerando anche le limitazioni del periodo del lockdown, abbiamo distribuito 7000 prodotti alle famiglie piacentine, per un valore di 130.000 euro. Prima dell’emergenza covid - ha aggiunto - all’Emporio assistevamo circa 90 nuclei familiari, oggi, dopo pochi mesi, siamo a 130, per un totale di 460 persone. Un incremento riconducibile anche al fatto che abbiamo deciso di rendere più flessibili i criteri di accessibilità ai nostri servizi”. Presenti alla conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa “Dona una spesa” anche Veronica Corchia, Responsabile Relazioni Esterne e CSR Conad Centro Nord; Elena Soressi, imprenditrice socia di Conad Centro Nord del negozio di via XX settembre,  che in vista di sabato ha assicurato “massimo impegno per aprire i cuori dei piacentini”; nonché Gianmario Sala e Marina Rubini di  Croce Rossa Podenzano e Davide Rovani di Emergency.

Federico Tanzi

Pubblicato il 23 settembre 2020

Ascolta l'audio   

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente