Menu

Suor Leonella diventa beata

leo conf

C’è grande attesa per la cerimonia di beatificazione di suor Leonella Sgorbati, la missionaria della Consolata uccisa il 17 settembre 2006 a Mogadiscio, in Somalia, di cui è stato riconosciuto il martirio “in odium fidei”. La celebrazione si svolge alle ore 11 di sabato 26 maggio nella Cattedrale di Piacenza. L’ingresso è libero per tutti i fedeli.

leo vescÈ la prima beatificazione che si vive direttamente in diocesi – ha sottolineato il vescovo mons. Gianni Ambrosio nella conferenza stampa -.
Mons. Ambrosio ha anche mostrato i diari di suor Leonella in cui lei stessa si racconta: “è una santa della porta accanto – ha detto citando un’espressione di papa Francesco -. Con la fedeltà e la forza del suo servizio in Africa richiama tutti noi a ciò che Dio ci chiede: essere santi, cioè rispondere al suo amore con una vita donata a Lui e agli altri.

Le più recenti beatificazioni che hanno coinvolto la nostra diocesi - tutte sotto il pontificato di Giovanni Paolo II - si svolsero in piazza San Pietro: il 9 novembre 1997 per il vescovo Giovanni Battista Scalabrini, il 15 marzo ‘98 per Brigida Morello di Gesù, fondatrice delle Orsoline di Maria Immacolata, e il 9 aprile del 2000 per madre Rosa Gattorno, fondatrice delle suore Figlie di Sant’Anna.

Le parrocchie in questi mesi si sono attivate per aiutare le persone a conoscere la figura di suor Leonella.
Il Centro missionario diocesano ha preparato delle schede ad hoc da utilizzare per il catechismo.
Insieme all’Ufficio Scuola della diocesi, inoltre, gli alunni di 22 scuole Materne e Primarie hanno lavorato con le insegnanti su suor Leonella: i 300 disegni sono diventati una mostra, visitabile fino a fine maggio nei chiostri della basilica di Sant’Antonino.

Martedì 22 incontro ai Teatini
“Il martirio della Chiesa nel mondo”

Nell’imminenza della beatificazione, la diocesi e le Missionarie della Consolata hanno messo a punto una serie di appuntamenti.
Si comincia martedì 22 maggio nella Sala dei Teatini (alle ore 21) con la tavola rotonda “Dal martirio di Cristo al martirio di suor Leonella. Il martirio della Chiesa nel mondo”.
Intervengono la postulatrice del processo di beatificazione suor Renata Conti, il giornalista Luis Badilla Morales, il direttore del Centro missionario diocesano mons. Giampiero Franceschini.
Modera la giornalista del nostro settimanale Barbara Sartori.

Dal 23 al 25 triduo con padre Tortalla

Dal 23 al 25 maggio triduo di preghiera guidato da padre Giovanni Tortalla, missionario della Consolata: mercoledì 23, alle ore 21, rosario e meditazione alla Casa Madre delle Figlie di S. Anna (Stradone Farnese); giovedì 24, alle ore 21, rosario e meditazione al centro “Il Samaritano” della Caritas (via Giordani); venerdì 25 alle ore 18 messa e meditazione nella basilica di Sant’Antonino.
Padre Tortalla, classe 1950, piemontese di Fossano, missionario in Kenya, ha svolto l’incarico di promotore di giustizia durante l’iter diocesano di beatificazione nel Paese africano.

Venerdì 25 a Rezzanello

Nella serata del 25 maggio ci si sposta a Rezzanello, paese d’origine di suor Leonella, per la veglia di preghiera: alle ore 20.45 parte la processione dalla casa natale; tappa nella piazzetta col cippo in ricordo del martirio di suor Leonella e testimonianza; conclusione nella chiesa.
Verrà portata una reliquia della religiosa.

leo diarioSabato 26 e domenica 27 in Cattedrale

Il cardinal Angelo Amato, prefetto della Congregazione per le cause dei santi, in rappresentanza di papa Francesco presiede la messa con il rito di beatificazione sabato 26 maggio alle ore 11.
Concelebrano il vescovo di Piacenza-Bobbio Gianni Ambrosio, l’arcivescovo di Nairobi cardinal John Njue, l’arcivescovo di Milano Mario Delpini, il vescovo di Gibuti e amministratore apostolico di Mogadiscio Giorgio Bertin.
Saranno presenti la superiora generale delle Missionarie della Consolata madre Simona Brambilla e la superiora del Kenya suor Joan Agnes Njambi Matimu.
Sono in arrivo sei pullman di pellegrini da Torino, uno da Nepi, uno da Roma e uno da Milano.

Domenica 27 maggio alle ore 11 il Vescovo Ambrosio celebrerà in Cattedrale la messa di ringraziamento.

Il 28 in S. Ilario con il direttore di “Aiuto alla Chiesa che soffre”

L’Assessorato alla cultura del Comune insieme ad Aiuto alla Chiesa che soffre-Acs proporrà una serata di riflessione lunedì 28 maggio alle ore 21 all’auditorium S. Ilario di via Garibaldi sul tema “La libertà religiosa nel mondo della globalizzazione e delle libertà. È possibile vivere insieme, visto che si può morire insieme?”.
L’intento è di evidenziare il valore civile della libertà religiosa, dando spazio sia alle situazioni in cui questo diritto viene violato, sia ad esperienze in cui persone di fedi e culture differenti collaborano per costruire una società attenta alla dignità della persona.

Intervengono il direttore  di Acs Alessandro Monteduro, don Fidelis Joseph Batur, sacerdote della diocesi nigeriana di Maiduguri, l’assessore alla cultura Massimo Polledri, Barbara Sartori, autrice di un libretto su suor Leonella.
Si attende conferma da Mariella Enoch, presidente dell’ospedale pediatrico “Bambin Gesù”.
Modera don Davide Maloberti, direttore de Il Nuovo Giornale.

In collaborazione con Acs, si colorerà di rosso a ricordo dei martiri cristiani un monumento-simbolo di Piacenza, probabilmente Palazzo Farnese.

Pubblicato il 18 maggio 2018

Ascolta l'audio

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.