Menu

Scout piacentini al Jamboree in Virginia

scout

Sono circa 45.000 gli scout che da 165 paesi del mondo stanno preparando zaini e scarponi per partire verso gli Stati Uniti d’America in occasione del 24° Jamboree, ovvero il raduno internazionale del movimento fondato da Sir Baden Powell. Fu proprio quest’ultimo a pensare ad un evento come ad una “marmellata di ragazzi” - traduzione di Jamboree - cioè ad un insieme di usanze e colori, di lingue e tradizioni ma uniti da un’unica promessa Scout.
L’incontro mondiale, che si tiene ogni quattro anni ed è rivolto principalmente a quindicenni e sedicenni, quest’anno si svolgerà presso la Bechtel Reserve in West Virginia dal 22 luglio al 2 agosto e sarà organizzato, oltre che dagli scout statunitensi, anche da quelli canadesi e messicani.

Il contingente italiano di circa 1.200 scout ha iniziato già lo scorso anno un lungo cammino di preparazione con incontri e uscite per creare gruppo con ragazzi provenienti da varie zone d’Italia. Il contingente nazionale è stato suddiviso in reparti a cui è stato dato il nome di vari ponti italiani richiamando così il tema scelto per il Jamboree: “Unlock a new world”, ovvero “sblocca un mondo nuovo”, traduzione letterale per dire aprirsi ad un mondo nuovo, a nuove avventure, a nuove culture.
E’ questo il traguardo sognato e desiderato da chi intraprende un viaggio, da chi parte per un’avventura da grande esploratore.
È un invito ad aprirsi a nuove amicizie e guardare il mondo con nuovi occhi per costruire un mondo nuovo. Il Jamboree americano si pone l’obiettivo di offrire l’opportunità di mettere a confronto una generazione che possa cercare di trovare insieme quelle chiavi di lettura per affrontare le difficoltà che ancora oggi impediscono la collaborazione tra popoli.

Anche dalla diocesi di Piacenza-Bobbio partiranno tre Esploratori e tre Guide riunite ad altri coetanei emiliani e toscani nel reparto “Ponte ai Chiosi”.
Gli ambasciatori della città saranno Emma Giorgi Pierfranceschi del gruppo Piacenza 5, Alessandro Repetti del Piacenza 1 e Edoardo Seist del Piacenza 4.
Dalla diocesi partiranno Cesena Martina del gruppo di Gossolengo 1, Martina Dell’Orto del Trebbia 1 e Contini Simone del gruppo Pontenure 1.
A loro sono affidati i compiti di vivere in modo pieno un’opportunità di incontro straordinaria e quello di ritrasmettere, una volta rientrati dal Jamboree, i valori e i messaggi vissuti con gli scout di tutto il mondo nei propri gruppi di appartenenza e nelle proprie comunità.

Pubblicato il 29 maggio 2019

Ascolta l'audio   

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente