Menu

Festa della Virgen de El Cisne con il Vescovo

virgen

La festività della Virgen de El Cisne è ormai alle porte: quella che per i cattolici d’Italia è nota come la festa dell’Assunzione al cielo di Maria, per la comunità ecuadoriana è indissolubilmente legata alla basilica di El Cisne, nella provincia di Loha, località in cui è avvenuta l’apparizione della Madonna nella primavera del 1594.

Dal 6 agosto la novena con il rosario nelle case. “Questa festa inizia ben prima del 15 di agosto - spiega Rosa Salome Riofrio Espejo, moglie del responsabile della comunità ecuadoriana di Piacenza-: dal 6 agosto si celebra la novena. In Ecuador le persone fanno un voto, per la guarigione da una malattia o la soluzione a un problema, e compiono un pellegrinaggio dal loro paese a El Cisne. Durante il viaggio vengono ospitati da gente comune che apre le proprie case. A Piacenza, la nostra comunità ha mantenuto la tradizione della recita del rosario: ci troviamo tutte le sere in casa di una persona diversa”.
La festa della Madonna de El Cisne ha inizio la mattina del 15 agosto alle ore 11 in Cattedrale: il vescovo celebra la messa in spagnolo; da qui si snoderà la processione verso la casa madre degli Scalabriniani (con ingresso da via Caccialupo) e un momento di festa. I volontari si occupano di preparare la grigliata, un piatto tradizionale di carne, fagioli e verdure.
Per motivi di sicurezza e di rispetto del vicinato, dato anche l’alto numero di presenti - di solito si parla di 1.500 persone delle diverse comunità latino-americane - non verranno serviti alcolici. Dalle ore 16, musica e danze: “la festa, come il ballo, è un’espressione di fede e preghiera, della lotta del bene contro il male”, illustra Terreros. Le donne si occupano degli addobbi floreali e ogni famiglia offre un vestito nuovo confezionato a mano per la Virgen. È stata organizzata anche la “gran rifa”, la lotteria: il primo premio è un televisore, il secondo una bicicletta, il terzo un frullatore.

Pubblicato il 5 agosto 2019

Ascolta l'audio   

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente