Menu

«Monasteri aperti», tappa in San Colombano a Bobbio

colombano

Ripercorrere le tappe della quotidianità di un monaco medievale, pranzare nel silenzio con le suore di clausura o partecipare a un suggestivo trekking serale con, a seguire, concerto d’arpa in un’antica abbazia. Sono solo alcune delle iniziative in programma durante “Monasteri Aperti Emilia Romagna”, la manifestazione prevista per sabato 19 e domenica 20 ottobre che vedrà protagoniste una ventina di strutture regionali, dalla splendida Abbazia di Nonantola (Mo) -recentemente riaperta al pubblico dopo il restauro post terremoto e oggetto nel 2019 di uno speciale Giubileo concesso da Papa Francesco- alla Cattedrale di Sarsina (Fc), passando per piccoli gioielli meno conosciuti, come Il Monastero di San Pietro a Modena e il Monastero di Santa Chiara a Lagrimone (Pr) e l'abbazia di San Colombano a Bobbio (PC). Per un intero fine settimana, il patrimonio di pievi, monasteri, chiostri, cripte, abbazie e luoghi di culto millenari, che si trovano lungo alcuni dei 18 Cammini per Viandanti e Pellegrini dell’Emilia Romagna, si disvela al pubblico, regalando atmosfere rarefatte e intimiste, silenzio ed introspezione e una full immersion nella più bella natura autunnale.
Alcune delle strutture aprono per la prima volta le loro porte a visitatori esterni e grazie alla presenza di guide esperte d’arte permetteranno di conoscere approfonditamente la loro origine e storia, arte e architettura. L’iniziativa è promossa
da Apt Servizi Emilia Romagna e CEER - Ufficio per la pastorale dello Sport, Turismo e tempo libero, in collaborazione con otto diocesi regionali (Piacenza-Bobbio, Parma, Reggio Emilia, Modena-Nonantola, Bologna, Faenza-Modigliana, Forlì, Cesena-Sarsina) e dieci Associazioni dei Cammini della Regione (Via degli Abati, Via dei Linari, Via Romea Strata Longobarda- Via Nonantolana, Via degli Dei, Viae Misericordiae- Cammino di Dante, Cammino di Sant’Antonio, Via Romea Germanica, Cammino di San Vicinio).
I monasteri interessanti e le attività proposte

Diocesi di Piacenza – Bobbio

Abbazia e Chiostro del Monastero di San Colombano a Bobbio – Via degli Abati.

Visita guidata del Monastero, della Abbazia e del Chiostro. Il percorso illustrerà la genesi e la storia di uno dei principali centri di cultura altomedioevale del Nord Italia, portando a scoprirne ambienti, architetture e attività che scandivano le ore e la giornata di un monaco; in particolare, i partecipanti proveranno l'esperienza dell'ars illuminandi e la scrittura con la penna d'oca. 20 ottobre 2019. Mattina. A pagamento.

Diocesi di Parma

Monastero Benedettino di San Giovanni a Parma – Via di Linari.

Visita guidata del Monastero e della Chiesa. Il complesso benedettino di San Giovanni fu per secoli una delle massime espressioni religiose e culturali di Parma, in grado di caratterizzare molti degli aspetti culturali più salienti della città. Vieni a riscoprire il 19 Ottobre la storia, l'arte e gli aspetti insoliti di uno dei maggiori complessi abbaziali di Parma: appuntamento alle ore 10 - Ingresso e Visita al Monastero con noleggio di auricolari individuali per il migliore ascolto del racconto della nostra esperta guida che vi accompagnerà nella Biblioteca e nella Chiesa. Questa attività può essere abbinata a quella proposta per il 19 ottobre al Monastero di Santa Maria della Neve a Torrechiara. 19 ottobre 2019. A pagamento alcuni servizi. Mattina

Monastero Benedettino di Santa Maria della Neve a TorrechiaraVia di Linari

Visita guidata al Monastero, alla Chiesa e al Belvedere. Pranzo servito nel Refettorio
Incontro con Padre Filippo nel Belvedere lungo il Torrente Parma e concerto armonico con strumenti antichi. 19 ottobre 2019 e 20 ottobre 2019. Mattina. Gratuita e a pagamento alcuni servizi.

Monastero Regina Mundi in Lagrimone – Via di Linari

Incontro con le suore Clarisse di clausura che vivono nel Monastero. Pranzo del Pellegrino presso la Locanda. Escursione a piedi a Lalatta, con visite alla Chiesa e alla Croce del Cardinale e Pieve di Zibana. 20 Ottobre 2019. Mattina. Gratuita e a pagamento alcuni servizi.

Diocesi di Reggio Emilia

Basilica della Pieve di Guastalla, Guastalla – Via Matildica del Volto Santo

Visita guidata alla riscoperta delle antichità della Pieve di Guastalla dedicata ai Santi Apostoli Pietro e Paolo. La Pieve Romanica sede di un concilio e di un sinodo in epoca matildica ha visto la presenza di 3 papi oggi ricordati nelle pietre dell'antica chiesa.

19 e 20 ottobre. Gratuita.

Monastero Benedettino e Abbazia in Marola – Via Matildica del Volto Santo

Visita all'abbazia ed al monastero benedettino di Marola di Carpineti (RE) e del suo castagneto di impianto matildico. I visitatori saranno accompagnati attraverso gli spazi dell'abbazia e del monastero da guide che narreranno la storia dei luoghi strettamente legati alla figura di Matilde di Canossa.19 e 20 ottobre. Gratuita.

Arcidiocesi di Modena - Nonantola

Abbazia di Nonantola e Museo Benedettino e Diocesano d’Arte Sacra di NonantolaVia Romea Strata Longobarda -Nonantolana

Un percorso guidato alla scoperta della basilica abbaziale dedicata a San Silvestro I Papa ed del Museo Benedettino e Diocesano. Un tempo cuore religioso e centro culturale dell’Europa medievale, oggi l’Abbazia vi accoglie per un viaggio lungo 1300 anni di storia e d’arte. Un patrimonio ai più sconosciuto e sorprendente, emblema di epoche passate per la sua preziosità ed unicità. La splendida basilica, già monastero benedettino e poi cistercense, è oggi la chiesa concattedrale dell’Arcidiocesi di Modena-Nonantola. Gioiello dell’architettura romanica emiliana, la sua storia risale al 752, anno della fondazione del cenobio ad opera di sant’Anselmo, cognato del re longobardo Astolfo. Dopo quattro anni la chiesa fu impreziosita per l’arrivo da Roma delle reliquie di San Silvestro I Papa e da allora è dedicata a questo pontefice. Per la sua attenzione alla spiritualità, all’ospitalità, alla cultura, all’amministrazione del territorio da un punto di vista politico, economico e sociale, l’Abbazia dialogò con importanti personalità di varie epoche: Carlo Magno, Lotario, Carlo il Grosso, Federico Barbarossa, Matilde di Canossa, Gregorio VII, San Carlo Borromeo.

20 ottobre 2019, mattina. A pagamento

Tomba del Pellegrino e Chiesa della Beata Vergine del Carmine di Spilamberto – Via Romea Strata Longobarda – Nonantolana

Visita al Museo Archeologico di Spilamberto con la tomba del pellegrino, visita alla Chiesa ed alla canonica. Fin dai tempi più remoti Spilamberto è stato paese di confine, crocevia di strade e culture che si intersecavano e attraversavano il territorio. La riscoperta e valorizzazione di questo ruolo fondamentale di Spilamberto nelle vie di pellegrinaggio inizierà con la visita guidata al Museo Archeologico di Spilamberto che ospita la tomba del pellegrino rinvenuto nel cimitero dell'antico Ospitale di San Bartolomeo, di fondazione Benedettina Nonantolana e dipendente dall’Ospitale di Val di Lamola (Fanano). Si prosegue con la visita alla Chiesa della Beata Vergine del Carmine sec. XVI e alla canonica annessa. 19 e 20 ottobre 2019.Gratuito

Abbazia di San Pietro a Modena – Via Romea Strata Longobarda -Nonantolana

Tre percorsi alla scoperta del Monastero. Il complesso benedettino, posto ai limiti sud-est della cinta muraria urbana, dopo l'aggregazione alla Congregazione riformata di Santa Giustina di Padova fu oggetto di una complessa ricostruzione avviata nel 1476. Visto l’enorme patrimonio qui conservato il programma prevede tre diverse visite guidate da studiosi ed esperti alla scoperta dello straordinario patrimonio d'arte e di cultura esposto nel complesso della chiesa e dell’Abbazia, oggetti negli ultimi anni di grandi lavori e di restauri.Le visite interessano dunque sia la chiesa, dedicata a San Pietro, sia parte del complesso cinquecentesco del Monastero e prevedono nel corso delle due giornate il seguente programma: Sabato 19 ottobre -ore 15,30. prof.sa Lucia Peruzzi: I dipinti della chiesa abbaziale. Sabato 19 ottobre - ore 17,00. dott. Lorenzo Lorenzini: Gli argenti sacri. Domenica 20 ottobre - ore 15,30. arch. Vincenzo Vandelli: Visita alla scoperta dell'Abbazia, dalla chiesa agli scavi archeologici. Gratuiti.

Arcidiocesi di Bologna

Chiesa di Santa Maria della Neve a San Benedetto Val di Sambro (BO)– Via degli Dei

Camminata lungo la Via degli Dei alla scoperta di Pievi e Santuari in compagnia di una guida GAE e di referenti del Cammino. 20 ottobre 2019. Tutto il giorno. Gratuito

Diocesi di Faenza – Modigliana

Chiesa paleocristiana Pieve di Santa Reparata e Abbazia a Modigliana ( FC)- Viae Misericordiae, Cammino di Dante

Escursioni di un giorno dalla chiesa di Santa Reparata all'Eremo di Gamogna attraversando la valle dell'Acereta incontrando antichi eremi e abbazie, fattorie e boschi di castagni e faggi con assaggio dei prodotti tipici che la bellissima valle offre. 20 ottobre. Tutto il giorno. Gratuito

Chiesa paleocristiana Pieve di Santa Reparata a Modigliana (FC) - Viae Misericordiae, Cammino di Dante

Visita guidata al Chiesa di Santa Reparata del XXII Secolo con la relativa Cripta Paleocristiana con affreschi medioevali, opere dei ceramisti faentini e locali, nonchè al Museo all'aperto "Il cantico delle creature" con le opere in legno dell'artista Luca Ceroni. 19 e 20 ottobre 2019. Pomeriggio. Gratuito

Eremo di Montepaolo in Dovadola e Pieve San Giovanni in Ottavo – Cammino di Sant’Antonio

Escursione con visita al Convento dell’Osservanza e alla Pieve di Tho. Alle 8,30 di sabato 19 ottobre cammineremo in direzione Fognano, dopo 200 m. circa sulla nostra sinistra vedremo l’ex convento dell’Osservanza. Questa sarà la prima tappa, ad accoglierci la sig.ra Maria Teresa che sarà la nostra guida all’interno del convento. 19 ottobre 2019. Gratuito

In cammino dalla Chiesa di Santa Maria degli Angeli a Brisighella all’ Eremo Di Monte Paolo Dovadola – Cammino Di Sant’Antonio

Escursione in spirito pellegrino di due giorni lungo il Cammino di Sant’Antonio con partenza il sabato 19 ottobre da Brisighella, presso la Chiesa di Santa Maria degli Angeli con visita dell’ex Convento dell’Osservanza ed arrivo all’Eremo di Montepaolo con visita alla chiesa ed alla grotta di Sant’Antonio. Pernotto libero presso il Convento a Modigliana. Lungo il cammino visita alla Pieve Tho. 19 e 20 ottobre 2019. Gratuito.

Santa Maria degli Angeli ex monastero Osservanza – Cammino di Sant’Antonio
Escursione con visita ai monasteri e pievi lungo il Cammino di Sant’Antonio , partendo da Brisighella presso la chiesa di Santa Maria degli Angeli e con arrivo all'eremo di Monte Paolo Dovadola.19 ottobre 2019. Gratuito.


Arcidiocesi di Ferrara – Comacchio

Monastero di Santa Maria in Aula Regia in Comacchio ( FE) – Viae Misericordiae

Visita al Monastero di Santa Maria in Aula Regia ed al suo loggiato. Nel raccontare la storia della chiesa non si può prescindere dalla visione territoriale dei luoghi in cui sorse. Comacchio si chiamava Comaclum (piccolo porto), e sorgeva attorno all'attuale villaggio San Francesco. 19 e 20 ottobre 2019. Gratuita

Abbazia di Pomposa ( Fe) – Viae Misericordiae

L'origine dell'Abbazia risale ai secoli VI-VII, quando sorse un insediamento benedettino su quella che era l'Insula Pomposia, un'isola boscosa circondata da due rami del fiume e protetta dal mare. Dopo il Mille cominciò la stagione di maggior splendore e divenne centro monastico fiorente votato ad una vita di preghiera e lavoro, la cui fortuna si legò alla figura dell'abate San Guido. Il monastero pomposiano accolse illustri personaggi del tempo, tra i quali è da ricordare Guido d'Arezzo, il monaco inventore della scrittura musicale basata sul sistema delle sette note. Chi ama l'arte antica non deve perdere l'occasione di ammirare nella basilica di Santa Maria uno dei cicli di affreschi più preziosi di tutta la provincia di ispirazione giottesca e il bellissimo pavimento a mosaico con intarsi di preziosi marmi collocati tra il VI e XII secolo. 19 e 20 ottobre 2019. A pagamento

Diocesi di Forlì-Bertinoro

Santuario di Fornò a Fornò ( FC) – Via Romea Germanica

Una camminata "ecoambientalista", per la Pace, per una mobilità sostenibile, con tre percorsi alternativi che confluiscono tutti al Santuario Santa Maria della Misericordia e di Grazie in Forno', utilizzando anche micro-mezzi personali elettrici (bicicletta, monopattino, overboard). E' possibile partecipare anche con gli amici "quattro zampe", con carrozzine per bambini e per disabili.Tre cammini concentrici verso il Santuario con arrivo alle ore 12,00.Pranzo al sacco. Per chi lo desidera sarà disponibile un servizio di ristorazione.Alle ore 15,00 visita guidata con racconti della Storia di Fornò e del territorio, a cura del prof. Marco Vallicelli e di Gabriele Zelli. Presentazione del libro "Il Santuario Santa Maria di Misericordia e di Grazie in Fornò". Presentazione delle Storie avvenute a Fornò e dintorni durante la Seconda Guerra Mondiale.Seguirà intrattenimento con musiche tradizionali fino alle ore 18,00, ora di chiusura dell’evento. Dalle ore 10,30 accesso all'area Gioco-Bimbi. Gratuito

Sentiero delle Cellette e Abbazia di Sant’Ellero a Galeata ( FC) – Via Romea Germanica

Trekking serale, fino all'Abbazia di Sant'Ellero, con partenza alle ore 19 di domenica 20 ottobre 2019 dal Palazzo Pretorio di Galeata, sito nel centro storico, lungo l'antico sentiero medievale delle Cellette. All'arrivo, concerto d'arpe in Abbazia, alle ore 20,30.
Nel pomeriggio di sabato e domenica è possibile visitare l'Abbazia dalle 15,30 alle 18,00. Gratuito.

Diocesi di Cesena - Sarsina

Cattedrale­ Santuario di SarsinaCammino di San Vicinio

Percorso guidato sulle orme del protovescovo e taumaturgo san Vicinio, evangelizzatore della vallata, patrono della diocesi ieri di Sarsina, oggi di Cesena-Sarsina; le sue spoglie nel medioevo erano poste nella cripta e custodite in un sarcofago – quasi certamente l’arca oggi collocata sul fianco esterno sinistro della basilica – databile all’età tardoantica o paleocristiana. 19 e 20 ottobre 2019. Gratuito

Pieve di Monte Sorbo – Cammino di San Vicinio

Visita guidata alla pieve di Monte Sorbo di origini tardoantiche (paleocristiane) e al suo ricchissimo lapidarium. La Pieve di Monte Sorbo resta un luogo singolare, dove l’uomo, la fede e l’arte hanno creato e ricreato, costruito e distrutto, edificato e smantellato: così che la pieve non è soltanto una reliquia, ma una reliquia di reliquie. 20 ottobre 2019. Gratuito

Pubblicato il 4 ottobre 2019

Ascolta l'audio   

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente