Menu

Piacentini ad Oropa in festa con il Vescovo

IMG 20200708 WA0009

L'Ufficio pellegrinaggi della diocesi di Piacenza-Bobbio ha organizzato martedì 7 luglio una giornata al santuario di Oropa dedicato alla Madonna Nera.
Il santuario, a circa 1.159 metri di altitudine, è collocato in un anfiteatro naturale di montagne nel territorio di Biella.
Al pellegrinaggio ha partecipato anche il vescovo mons. Gianni Ambrosio insieme ai suoi due fratelli Giuseppe e Pierangelo raggiunti da familiari e amici. Una giornata significativa per il nostro Vescovo: esattamente 52 anni fa veniva ordinato sacerdote dell'arcidiocesi di Vercelli: era il 7 luglio 1968. 

vescovo e fratelli in pellegrinaggio ad Oropa        IMG 20200708 WA0007


Il Santuario di Oropa, il più celebre luogo di pellegrinaggio del Piemonte, è uno dei più importanti d’Italia e forse il più antico santuario mariano dell’occidente. All'iniziaitiva, rispettando le norme di sicurezza a motivo del coronavirus, hanno partecipato 35 persone. La giornata  è stata coordinata da Valeria Perini, responsabile dell'Ufficio pellegrinaggi: "E' stata una grande gioia accompagnare il Vescovo - ha detto - nei luoghi della sua giovinezza e ai luoghi di spiritualità a lui strettamente legati".

Mons. Ambrosio ha presieduto la messa alle ore 12  che è stata trasmessa in streaming dal santuario stesso. Grande festa al pranzo con la torta che riportava la scritta benaugurante "Ad multos annos". Nel pomeriggio il gruppo ha seguito i percorsi della Via Crucis e delle cappelle dei misteri del rosario.

IMG 20200708 WA0006


Il legame con Vercelli, la città di mons. Ambrosio 

La tradizione fa risalire al santo Vescovo di Vercelli Eusebio, rifugiatosi fra questi monti per sfuggire a una persecuzione nel 369, la conservazione in una nicchia di un masso erratico di una statua lignea della Madonna (presunta opera di san Luca evangelista), da lui portata fino ad Oropa da Gerusalemme. In realtà, i primi documenti riguardanti il santuario risalgono al XIII secolo. Durante la peste del 1599, la città di Biella fece voto di erigere una nuova chiesa e così sorse quella attuale dopo l’abbattimento della chiesetta duecentesca
Il complesso è patrimonio mondiale dell’umanità dell’Unesco e l’intero territorio è divenuto “Riserva Naturale Speciale Sacro Monte di Oropa”. 

Nel 2020 erano in programma le celebrazioni per i 500 anni dell'incoronazione della statua della Madonna Nera; a causa della pandemia le iniziative sono state rimandate al 2021.

Oropa Chiostro del Santuario

Pubblicato il 7 luglio 2020

Ascolta l'audio   

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente