Menu

L’Ecce Homo è già a Palazzo Galli

 ecce

Nella massima sicurezza si sono svolte le operazioni di trasferimento dell’Ecce Homo dal Collegio Alberoni (resosi necessario per i lavori di sistemazione dell’appartamento del cardinale) al caveau della Banca di Piacenza, per essere poi esposto a Palazzo Galli, con inaugurazione sabato 28 novembre in diretta streaming.
Il capolavoro di Antonello da Messina è stato collocato in un locale dove sono state ricreate le condizioni di umidità e temperatura ideali per la conservazione della preziosissima tavoletta. L’operazione è stata condotta dalla restauratrice Francesca De Vita del Laboratorio Alef. Erano presenti il presidente dell’Opera Pia Alberoni Giorgio Braghieri e il presidente esecutivo della Banca di Piacenza Corrado Sforza Fogliani.
Francesca De Vita ha spiegato ai due presidenti alcuni risultati delle ricerche compiute dal Cnr sul “Cristo alla colonna”, rivelando tra l’altro che sono state trovate due impronte digitali, forse di Antonello da Messina o di qualcun altro, che evidentemente voleva verificare se il dipinto era asciutto.
La sicurezza è stata garantita dagli uomini della Sicuritalia-Ivri, il trasporto curato dalla ditta Open Care.

Pubblicato il 26 novembre 2020

Ascolta l'audio   

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente