Menu

I cento anni di suor Fernanda Rentini

centenaria

Grande Festa, il 18 luglio, nella comunità delle Suore della Provvidenza per l’Infanzia Abbandonata (Mons. Torta), per il compleanno a tre cifre di suor Fernanda Rentini, religiosa di origini bergamasche. Suor Fernanda, nativa di Caravaggio, è entrata nelle suore di Mons. Torta all’età di 23 anni. Ha prestato il suo servizio in varie comunità in Italia: Massa, Collecchio, Parma e Casteggio, dove per 6 anni ha svolto il ruolo di Superiora. Da 28 anni ora è nella Casa Madre di Piacenza e da otto è nel reparto infermeria della comunità.

Suor Fernanda ha conosciuto mons. Torta

“Non per malattie, - ci ricorda la madre generale Albina Dal Passo - ma solo per l’età, perché essa è ancora autosufficiente, presente, molto lucida e, nel pieno delle sue facoltà, continua la corrispondenza con familiari e amici. Tutta la vita di suor Fernanda - aggiunge madre Albina - è stata dedicata ai bambini ed è una delle poche suore rimaste che ha conosciuto mons. Torta, il fondatore dell’ordine. Infatti nel 1944, durante la Guerra, mons. Torta aveva mandato le suore di Piacenza a Caravaggio, dove Fernanda ha conosciuto il fondatore che ricorda come un santo. Da lì è nata la sua vocazione ed è entrata nell’Istituto per l’Infanzia Abbandonata, dove ha continuato, negli anni di formazione, il contatto con mons. Torta, morto nel 1949”. Dal carattere dolce e gentile, è stata portinaia della comunità piacentina fino a qualche anno fa. Per la sua cordialità e capacità di ascoltare gli altri, ha lasciato un ottimo ricordo e ancora molti chiedono di lei.
“Ha sempre avuto - afferma la Madre Generale - il carisma di mons. Torta: ascolto degli ultimi e amore per i bambini. Ha vissuto e vive in modo semplice nell’osservanza della regola, dentro l’ordinario, ma in modo straordinario. Inoltre vive in pieno lo spirito della nostra istituzione, ha il cuore in Dio, frutto di una preghiera profonda, e le mani al lavoro, dimostrando sempre forte appartenenza all’istituto, alla sua comunità e all’ufficio che le è stato assegnato”.
Con grande gioia ed emozione le consorelle si sono strette intorno a suor Fernanda, manifestandole tutto il loro affetto. In fondo l’età è solo un numero… Quindi tanti auguri!

Riccardo Tonna

Pubblicato il 19 luglio 2021

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente