Menu

Nelle scuole si insegna a mangiare bene

 spreco

Sono terminati i progetti di educazione alimentare che hanno coinvolto tutti i 370 alunni delle scuole di Gropparello, Carpaneto Piacentino e Travazzano.
È stato un percorso didattico formativo per spiegare i principi della dieta mediterranea e della sana alimentazione ai piccoli alunni che sono stati coinvoltilaboratori, lezioni teoriche e simpatici giochi. L’iniziativa è nata da una collaborazione tra l’Amministrazione Comunale ed Elior.

La prima tappa del percorso è stata “Colazione a scuola”. Gli alunni della Scuola Primaria di Travazzano hanno trovato in refettorio un buffet allestito con i prodotti tipici della colazione italiana: the caldo, pane e marmellata, frutta fresca, macedonia e la squisita torta allo yogurt, preparata dalla cuoca Maura. Durante l’incontro si è parlato di come organizzare il primo pasto della giornata, ponendo attenzione su principi nutritivi e valori energetici necessari per crescere in modo sano. Il progetto “Colazione a Scuola” è stato affrontato anche dai bambini frequentanti la Scuola dell’Infanzia di Carpaneto con due incontri didattici nel mese di marzo.
A Gropparello, durante la mattina dedicata a “Cucine a porte aperte”, è stato spiegato come si svolgono le attività in un centro cottura. I
visitatori hanno potuto verificare personalmente tutti i complessi passaggi che la preparazione di un pasto completo richiede. Si è parlato di selezione dei prodotti, di preparazione dei cibi e sono stati approfonditi gli argomenti legati all’organizzazione del servizio e all’importanza della pulizia.
Gli alunni delle Scuole Primarie di Carpaneto e Gropparello hanno aderito al progetto “Buon appetito, piatto pulito. IO.NON.SPRECO”. Il percorso didattico nasce con la finalità di insegnare a ridurre sprechi e rifiuti, per contribuire allo sviluppo e alla salvaguardia del pianeta. Punto cardine dell’iniziativa è sensibilizzare i ragazzi e accompagnarli in un progetto attraverso il rispetto per il cibo, insegnando loro a “misurare” la fame e a consumare solo quello che è necessario per il proprio fabbisogno.
Un dolce percorso ha invece atteso le classi II A, B, C e D della Scuola Primaria di Carpaneto che sono stati coinvolti nell’iniziativa didattica “La Storia del Cioccolato”. Il progetto si è articolato in
una serie di lezioni particolarmente interattive, suddivise tra lato teorico e pratico e si è concluso con una degustazione finale molto apprezzata da tutti i partecipanti.
I ragazzi delle classi V delle Scuole Primarie di Carpaneto Piacentino e Gropparello hanno approfondito i temi legati ai piatti tipici regionali con “Giro d’Italia: menù pugliese”.
Dopo aver scoperto quali sono le particolarità e le differenze che contraddistinguono le nostre regioni dal punto di gastronomico e culinario, gli alunni insieme alle altre classi hanno potuto gustare un menù dedicato alla regione Puglia composto da orecchiette ai broccoletti, pomodori ripieni di olive e pollo e per concludere mele al forno. Infine, i bambini delle classi prime della Scuola Primaria Amaldi sono stati impegnati in “Quando mangi usa la zucca”, il programma che insegna a mangiare a ritmo della natura. Il percorso è stato articolato tra lezioni in aula e laboratori pratici, per scoprire che cosa si mangia, da dove vengono i prodotti e quali sono i valori nutrizionali degli alimenti.
Ha commentato Andrea Arfani, Sindaco di Carpaneto Piacentino: “È importante trasmettere una corretta educazione alimentare dall’inizio del percorso scolastico, per questo ogni anno collaboriamo con Elior per trovare progetti che coinvolgano e sensibilizzino i bambini sulle abitudini corrette e sane.”

Pubblicato il 5 aprile 2018

Ascolta l'audio

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente