Menu

«Annibale. Memorie di un elefante» per la Croce Rossa

Serata benefica martedì 30 aprile al Teatro Filodrammatici di Piacenza

elefanteAnnibale

“Aiutaci ad aiutare”: serata benefica a favore delle famiglie bisognose seguite dalla Croce Rossa di Piacenza martedì 30 aprile al Teatro Filodrammatici di Piacenza (via Santa Franca 33).
Alle ore 20.30 andrà in scena "Annibale. Memorie di un elefante", la creazione di Teatro Gioco Vita e Fondazione di Piacenza e Vigevano che ripercorre in modo divertente le avventure di Annibale e dei suoi elefanti.
Lo spettacolo, adatto anche alle famiglie, vede in scena
attori, clownerie, giocoleria, commedia dell’arte, visual comedy, musiche e canzoni dal vivo.

La serata è organizzata da Comitato di Piacenza della Croce Rossa Italiana in collaborazione con Teatro Gioco Vita e l’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita, con Fondazione di Piacenza e Vigevano e Fondazione Teatri ed è promossa da Area 2 di Croce Rossa, attiva sul territorio per rispondere ai bisogni primari delle fasce più deboli attra­verso la distribuzione di beni di prima necessità: alimenti, farmaci e contributi concreti alle famiglie con particolare attenzione all’infanzia e agli anziani.
Il sostegno alle famiglie bisognose è possibile grazie agli eventi organizzati (come quello del 30 aprile), alla generosità di privati cittadini e di ditte che con la loro disponibilità aiutano i volontari a rendere possibile tutto ciò.

“Annibale” ha debuttato nel novembre scorso con progetto, drammaturgia e regia di Nicola Cavallari.
Ai "Filodrammatici" andrà in scena con un cast in parte rinnovato: insieme a Nicola Cavallari ci saranno Giorgio Branca e Tommaso Pusant Pagliarini.
Le musiche sono di Francesco Brianzi, la voce registrata è di Alberto Gromi, l’elefante Surus è realizzato da Roberto Pagura, i costumi sono firmati da Sonia Marianni, le luci da Alessandro Gelmini.

Lo spettacolo, divertente e originale, trae spunto da un avvenimento storico: la battaglia della Trebbia, in cui si fronteggiarono gli eserciti cartaginese e romano, guidati rispettivamente dal grande generale Annibale e dal giovane Publio Cornelio Scipione.
La scena si apre all’interno di un circo contemporaneo. Siamo arrivati al gran numero finale, ma l’elefante non vuole entrare in pista. Il direttore del circo giustifica l’animale per la sua veneranda età: si tratta infatti di Surus, l’elefante di Annibale, unico sopravvissuto della spedizione tra i suoi simili. Tre interpreti in scena raccontano a modo loro la vicenda storica giocando con ritmo e azione a impersonare più di dieci personaggi: Annibale e il fratello Magone, Scipione e il console Longo, il prefetto Dasio e il gallo Magilo, i soldati romani. Con un finale spettacolare.

Biglietti (posto unico non numerato): intero € 10, ridotto Under 14 € 5.
Info e prenotazioni: Comitato di Piacenza Croce Rossa Italiana, tel. 348.7680143 (Emanuela), tel. 331.6126898 (Veronique).
La sera dello spettacolo la biglietteria del Teatro Filodrammatici sarà attiva dalle ore 19.30 (tel. 0523.315578).

Pubblicato il 17 aprile 2019

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente