Menu

A Piacenza una due giorni per valorizzare il patrimonio artistico

artepc

manule

"L’intento da cui prende forma questo nuovo progetto è restituire alla comunità beni comuni bisognosi di cure e attenzioni, grazie al supporto concreto dei soci del Touring Club Italiano e dei cittadini”. È questo, in poche parole, lo spirito che anima l’iniziativa “Un giorno per bene”, in programma il 21 e il 22 settembre e promossa dal Touring Club Italiano, in sinergia con amministrazioni e organizzazioni, in ventisei città italiane.
Lo ha spiegato Nadia Pellacani, responsabile del coordinamento delle reti volontarie per il Touring, intervenuta nella mattinata del 9 settembre presso la Libreria Internazionale Romagnosi a Piacenza per spiegare i dettagli dell’evento.
Anche la nostra città sarà infatti coinvolta in questa due giorni culturale. In programma il 21 e il 22 settembre alcune aperture straordinarie in tre luoghi dal grande valore storico-artistico: la Chiesa di Santa Maria in Cortina - una delle chiese più antiche della città - l’Oratorio di San Cristoforo, inaugurato nel 1690, che conserva uno dei più sfolgoranti apparati pittorici integri di Piacenza fra seicento e primo settecento, e i Sotterranei della Cittadella Viscontea, che ospitano il celebre “Fegato Etrusco”.
Fondamentale per rendere tutto ciò possibile, il supporto di alcuni cittadini – al momento circa 40 – che in maniera volontaria accoglieranno i visitatori nei luoghi sopracitati: “I riflettori sono puntati sui “beni comuni” del territorio nazionale – ha evidenziato ancora Pellacani – ma i veri protagonisti dell’iniziativa sono i cittadini che, in veste di volontari, faranno vivere luoghi e beni che appartengono alla comunità, prendendosi cura della propria città per renderla più accogliente, fianco a fianco con i volontari del Touring Club e delle numerose organizzazioni locali partner del progetto”. Tra queste “Archistorica”, associazione che per l’occasione renderà più ricca la proposta culturale con una camminata guidata nel centro storico, alla scoperta di altri antichi sotterranei normalmente non visitabili. “Piacenza è una città che ha tanto da dare - ha commentato il presidente, Manrico Bissi - ben vengano quindi queste iniziative per conoscere anche i luoghi meno noti. Nello specifico la nostra camminata, partendo dal “pozzo di Sant’Antonino” in Santa Maria in Cortina, farà tappa presso il sotterraneo dell’oratorio di S. Giorgino, splendida chiesa secentesca sotto alla quale sono visibili cospicui resti delle antiche mura romane; per poi dirigersi alla volta della cripta dell’oratorio di S. Rocco, elegante tempio cinquecentesco innalzato sulle rovine della chiesa di S. Croce a Porta Nova della quale ha conservato l’originaria cripta. L’iniziativa - ha precisato - si terrà nel pomeriggio di domenica 22 settembre, con ritrovo alle ore 14 e 30 - partenza ore 15 - e conclusione alle ore 18″.
“Un giorno per bene” vede il supporto anche del Comune di Piacenza, dell’Ufficio Beni Culturali della Diocesi – durante la conferenza alla libreria Romagnosi era presente anche il direttore, Manuel Ferrari – e del Rotary Club Piacenza. Il presidente Pietro Coppelli ha voluto infatti evidenziare come “il Rotary ponga da sempre attenzione ai beni culturali e all’arte: crediamo - ha concluso - che il nostro patrimonio vada salvaguardato per mantenerlo in vita e donarlo ai nostri figli in futuro”.

PROGRAMMA “UN GIORNO PER BENE” A PIACENZA

Chiesa di santa Maria in Cortina, aperta al pubblico sabato 21 e domenica 22 settembre dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18.

Oratorio di San Cristoforo, aperta al pubblico sabato 21 e domenica 22 settembre dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18

Sotterranei della Cittadella Viscontea, aperta al pubblico sabato 21 e domenica 22 settembre dalle 9 e 30 alle 13 e dalle 15 alle 18 (ultimo ingresso ore 17) con gruppi organizzati (max 30 persone) ogni ora (9 e 30; 10 e 30; 11 e 30; 12 e 30; e 15, 16, 17); prenotazione in loco

Camminata con l’Associazione Culturale Archistorica, domenica 22 settembre: ritrovo ore 14 e 30, partenza ore 15, conclusione ore 18.

Per info e per diventare volontario: touringclub.it/ungiornoperbene

Pubblicato il 10 settembre 2019

Ascolta l'audio   

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente