Menu

Gelinaz, tra i 148 chef c’è anche Isa Mazzocchi de La Palta

Isa Mazzocchi in cucina


Sono solo quattro gli chef emiliani che parteciperanno a Gelinaz Grand Shuffle Stay in Tour, uno degli eventi culinari in grado di smuovere le cucine più importanti del pianeta. Martedì 3 dicembre 148 chef in tutto il mondo si scambieranno 2200 ricette per creare una performance gastronomica di 24 ore, che riunisce i ristoranti di ogni latitudine. Isa Mazzocchi del Ristorante “La Palta” di Bilegno di Borgonovo (che ha recentemente partecipato anche alla Grande Festa della Famiglia organizzata da “Il Nuovo Giornale”) parteciperà al Gelinaz! insieme ad altri tre illustri emiliani: Massimo Bottura dell’Osteria Francescana di Modena, Aurora Mazzucchelli del Ristorante Marconi di Sasso Marconi (Bologna) e Gianluca Gorini del ristorante “Da Gorini a San Piero in Bagno (Forlì Cesena).
Nato nel novembre 2005 da un’idea del giornalista Andrea Petrini e dello chef Fulvio Pierangelini, Gelinaz! è un collettivo di chef, creato da chef, per chef. Un parco giochi culinario sperimentale alla continua ricerca di nuovi linguaggi ed espressioni culinarie inesplorate. Partito con un piccolo gruppo di quattro grandi cuochi (Andoni Luis Aduriz, Massimo Bottura, Petter Nilsson, Fulvio Pierangelini), in poco tempo è diventato l’evento più virale e coinvolgente di tutto il pianeta.
Il 2015 fu l’anno del Grand Shuffle, ossia dello scambio delle cucine: i ristoranti coinvolti nell’evento, a sorteggio si scambiarono le cucine e i commensali sino alla sera stessa non sapevano quale fosse lo chef che si sarebbe “impossessato” dei fornelli del locale in cui sedevano. Questa edizione, progettata insieme a Mat Gallet e Patricia Meunier, dopo un anno di silenzio ritorna e opera a canone inverso, ispirandosi al concetto di Domosofia: ossia l’arte di stare a casa. Nell’epoca di internet, dello streaming e dello scambio veloce non è più necessario prendere un aereo per andare lontano. Gli chef non si muoveranno dai loro fornelli, perché a viaggiare nel mondo saranno le loro ricette. Sarà un viaggio culturale in cui 148 chef giocheranno con le idee degli altri. Sarà una lotteria di ricette, un bingo di possibilità.
I commensali che avranno la fortuna di aggiudicarsi un posto a tavola, degusteranno un menu di 8 portate, assegnato ad ogni ristorante tramite una vera e propria lotteria. Tutte le ricette protagoniste sono inedite e create appositamente per l’evento, in modo tale che nessuno chef possa intuirne la “paternità”. Ogni chef potrà (e dovrà) rielaborare i piatti secondo la propria filosofia, cambiando anche alcuni degli ingredienti, che magari nel proprio Paese non sono disponibili. La sorpresa è duplice perché anche i commensali sapranno solo durante la cena a chi “appartengono” i piatti. Una sfida e al contempo un gioco emozionante, che metterà alla prova sia la cucina che la sala. Sono aperte le prenotazioni dei tavoli e chi vorrà aggiudicarsi un posto potrà farlo solo attraverso il sito ufficiale dell’evento: www.gelinaz.com. Il Ristorante La Palta ha riservato per la serata 38 posti e il menu di 8 portate sarà in vendita a 110 euro, bevande e abbinamento vini a parte.

Pubblicato il 6 novembre 2019

Ascolta l'audio   

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente