Menu

Un bus festivo collegherà Gropparello a Piacenza

castello3

A partire da domenica 10 novembre sarà attiva la linea bus festiva che collega  Gropparello a Piacenza. Grazie all’impresa di pullman “Autoservizi Rossi Pietro” si è potuta istituire una speciale linea bus festiva che collegherà direttamente la località di Gropparello alla città di Piacenza.
Il costo a tratta ammonterà a 3,40 euro a persona (biglietto di 6,80 euro con andata e ritorno dalla città) per un servizio che partendo dalla Stazione di Piacenza avrà i seguenti orari 9.05, 13.05, 18.30, mentre da Gropparello si effettuerà secondo questa tabella 8.10, 12.10, 17.10. Le fermate previste sono quelle feriali: con partenza da Gropparello fermerà  a Valle, Sariano, Celleri, Viustino, Carpaneto e San Giorgio.
Un' ottima opportunità dunque per chiunque: dalla signora che  vorrà raggiungere Carpaneto per il tradizionale mercato, o per chi vorrà raggiungere la città in occasione delle prossime feste natalizie o per i turisti che desiderano raggiungere i luoghi caratteristici della zona. Fra questi in primis  il Castello di Gropparello che sarà  molto più semplice,  raggiungere percorrere il viaggio che conduce all’atmosfera da favola propria dell’antico maniero.
Sul bus adibito al viaggio si avrà, inoltre, la possibilità di caricare eventuali biciclette pieghevoli, fino ad un massimo di 4, ma in questo caso sarà opportuno prenotare il servizio direttamente alla ditta di autoservizi (, tel 0523.856382,cell. 335 7094070).
Per venire ulteriormente incontro ai visitatori e festeggiare questa bella novità legata alla modalità di trasporto, il Castello di Gropparello ha pensato a una offerta speciale che comprende la visita alla fortezza, un pranzo tipico alla Taverna Medievale, con 4 portate e un calice di vino, e per finire il biglietto del pullman andata/ritorno da Piacenza che sarà consegnato a bordo direttamente a chi ha pre-acquistato il pacchetto).
Prezzo dell’offerta a partire da 45 euro a persona.
Da domenica 10 novembre 2019 questo luogo incantevole sarà anche una perfetta destinazione “green”, facilmente raggiungibile con un mezzo pubblico.
Pubblicato il 7 novembre 2019

Ascolta l'audio   

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente