Menu

Muradello, grande partecipazione per la festa di San Colombano

muradello

Nella mattinata di domenica 17 novembre la pioggia ed il maltempo non hanno impedito lo svolgimento della Cerimonia del Ringraziamento per l'annata agricola, in occasione della Festa di San Colombano Abate, Patrono della Parrocchia di Muradello. Questa celebrazione mantiene vivi i valori legati all'agricoltura, attività prevalente del nostro territorio, ed ha richiamato come ogni anno numerosi agricoltori, giunti a bordo dei trattori, poi schierati lungo la strada davanti al sagrato; in chiesa erano stati posti davanti all'altare i prodotti della terra, offerti alla messa e destinati come di consueto alla Casa di Riposo “Parenti” di Pontenure.
La messa del Ringraziamento è stata accompagnata da musiche eseguite all'Antico Organo dal maestro Simona Puzzi, Organista Parrocchiale, che ha diretto anche i canti del Coro Parrocchiale; tra i numerosi fedeli, presente   il Comandante della locale stazione dei Carabinieri, Maresciallo Luciano Salatino. Al termine  don Luigi Strazzoni ha impartito la benedizione sulla soglia della chiesa, quindi è uscito a benedire tutti i trattori mentre veniva consegnata agli agricoltori presenti una bandierina con l’immagine del Patrono San Colombano, da appendere a tali mezzi agricoli. La mattinata si è conclusa nei locali attigui alla Chiesa parrocchiale con un aperitivo che ha coinvolto tutti i presenti.

Nel pomeriggio si è tenuto il Concerto per organo e violino che ha concluso la giornata festiva. Dopo il benvenuto ai presenti da parte di don Luigi Strazzoni ed il saluto  di Marilena Fusconi del Comitato Promotore per il Restauro dell'Antico Organo, i brani del Concerto sono stati presentati dagli interpreti, organista M° Enrico Viccardi e violinista M° Daniele Iannaccone.
Nel corso del concerto
è stata apprezzata la bravura degli interpreti, che hanno eseguito un programma da loro studiato appositamente per valorizzare le caratteristiche dell'Antico Organo: molto applauditi i pezzi di Bach e di Vivaldi, più noti al pubblico, ma particolarmente apprezzata anche la sorprendente Sonata di Biber per violino e basso continuo, che ha riprodotto canti di uccelli e miagolii di gatti.
Meritato successo ai brillanti musicisti, di notevole curriculum e docenti nei Conservatori di Parma (M° E. Viccardi) e di Prato (M° D. Iannaccone).
Presenti fra il numeroso pubblico  Giuseppina Perotti, che ha seguito con attento interesse fin dagli inizi le vicende dei restauri al prezioso strumento, e l'Assessore Roberto Modenesi per l'Amministrazione Comunale di Pontenure.
Al termine del Concerto molte persone si sono trattenute per complimentarsi con gli interpreti e per un piacevole momento conviviale: nel salone parrocchiale era stato infatti predisposto un gradito rinfresco, ad opera dei parrocchiani e del gestore dell'osteria di Muradello.

Pubblicato il 27 novembre 2019

Ascolta l'audio   

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente